ESONDAZIONE DEL FIUME SARNO, AL VIA I LAVORI DI SOMMA URGENZA

letto 1577 volte
foce-sarno-fiume.jpg

A seguito di ordinanza sindacale di protezione civile, è stato effettuato un sopralluogo d’urgenza sui rivi del fiume Sarno da parte di Genio Civile e Consorzio di Bonifica, coadiuvati da tecnici del Comune. L’esito ha portato all’affidamento di lavori di somma urgenza consistenti nel dragaggio di sedimi in alveo, oltre che nel taglio della vegetazione ed altre opere per un importo di 30mila euro oltre oneri.

L’intervento, già affidato alla ditta Bifolco di Sarno, dovrà terminare entro 50 giorni e porterà ad una notevole mitigazione del fenomeno delle esondazioni, che, per una serie di fattori concomitanti, quest’anno ha assunto connotazioni rilevanti quanto mai in passato.

Il sopralluogo è stato preceduto da una riunione tecnica al Comune, convocata dal sindaco di Sarno nonché presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, alla quale hanno preso parte i rappresentanti di Genio Civile e Consorzio di Bonifica Comprensorio Sarno.

Al termine dell'incontro, si è stabilito che non c'è più tempo da perdere, che bisogna intervenire immediatamente con lavori di somma urgenza che consistono nel dragaggio dei sedimi in alveo, ed in particolare di quelli presenti nel letto del fiume alla confluenza dell'Alveo Comunale Nocerino e alla confluenza di Rio Foce, Rio Palazzo e Rio Santa Marina.

L'Intervento si è reso necessario dopo i recenti allagamenti che hanno arrecato danni ingentissimi ai terreni agricoli della zona. Il geometra Giancarlo Giordano, funzionario del Genio Civile di Salerno nonchè responsabile del procedimento, ha affidato l'immediata esecuzione dei lavori alla ditta Bifolco di Sarno. I lavori saranno diretti dal geometra Vittorio Bartoli, funzionario del Genio Civile.