ALLAGAMENTI, ALIBERTI SCRIVE AL PREFETTO: "AIUTATECI, I LAVORI DI MANUTENZIONE DELLA REGIONE RISCHIANO DI CAUSARE UNA TRAGEDIA A SCAFATI"

letto 4865 volte
allagam5.jpg

A seguito degli interventi di manutenzione straordinaria coadiuvati dalla Regione e da un tavolo più politico che tecnico, i problemi a Valle dei Comuni interessati dal Fiume Sarno sono e stanno peggiorando: Scafati è l’ esempio. 

Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti: “Dragare a macchia di leopardo per risolvere singole situazioni vuol dire peggiorarne delle altre. A Scafati con poche gocce d’acqua ci allaghiamo più di altri anni in alcuni punti nevralgici come P.zza Garibaldi e via Ortalonga.  Di fronte al silenzio della Regione e degli enti sovracomunali l’unica speranza è che si possa organizzare un tavolo tecnico serio e produttivo nell’interesse di tutti. Il nostro punto di riferimento a questo punto rimane solo il Prefetto a cui abbiamo scritto”.

Ecco la lettera al Prefetto:

OGGETTO: richiesta interventi a tutela della pubblica incolumità

Egr.Sig.ra Prefetto,

i recenti eventi alluvionali dei giorni 09-10-11 ottobre 2015 hanno ancora una volta messo in ginocchio la Città di Scafati.

Le esondazioni del fiume Sarno e dei suoi canali (Rio Sguazzatoio, Controfosso in Riva Destra), hanno comportato gravissimi disagi e danni alle migliaia di cittadini residenti ed alle decine di attività commerciali coinvolte, in quanto, è bene precisarlo, esse non interessano aree agricolole periferiche, ma il pieno centro cittadino.

In tale contesto drammatico, apprendiamo da comunicati stampa (ultimo quello del Sindaco di Angri) che continuano ad effettuarsi interventi di manutenzione e rimozione di sedimenti su aste fluviali a monte della nostra Città (in spregio ad ogni buona regola tecnica che prevede la rimozione di sedimenti dagli alvei procedendo da valle verso monte), che avranno come unica conseguenza quella di convogliare ulteriori maggiori portate di acqua verso Scafati, aggravando ancora di più la situazione.

Lavori decisi da un tavolo tecnico, composto dagli Enti che leggono per conoscenza, che ci allarmano fortemente in quanto riteniamo non siano state per niente considerate le nefaste conseguenze per la Città di Scafati, in totale indifferenza a quanto da noi espressamente richiesto già con nota prot.21101 del 20 agosto 2015, allegata alla presente.

Ci appelliamo ad Ella, Sig.ra Prefetto, perchè intervenga con la massima sollecitudine, bloccando tali interventi ed impedendo così un probabile disastro che riguarderebbe decine di migliaia di cittadini.

Tanto a tutela della incolumità dei cittadini di Scafati.

                                                                              Con Osservanza

                                                                                 Il Sindaco

                                                                     Dott. Angelo Pasqualino Aliberti