CANALE S.TOMMASO/ANGRI E MARRA: IL SINDACO ALIBERTI SCRIVE AL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PER SOLLECITARE INTERVENTI

letto 1620 volte
2-canale-san-tommaso.jpg

Il Sindaco Pasquale Aliberti, facendo seguito alle note trasmesse dal Consorzio Integrale di Bonifica e riguardanti i canali Angri/S.Tommaso e Marra, ha sollecitato il Procuratore della Repubblica del Tribunale di Nocera Inferiore, ad intervenire concretamente a tutela del territorio e di quanti lo abitano.

Nonostante gli sforzi messi in campo da tutti gli organismi coinvolti nella gestione dei suddetti canali – si legge dalla nota – la situazione ambientale resta gravissima – e i cittadini sono le principali vittime dei comportamenti incivili di quanti trasgrediscono la legge”.

Sulla stessa linea il consigliere comunale Domenico Casciello (nella foto in alto).

Siamo esasperati. E’ una situazione divenuta davvero insostenibile, soprattutto con l’avvicinarsi della stagione estiva, periodo in cui le esalazioni si acuiscono. Alla Procura chiediamo, pertanto, di adoperarsi nell’immediato, attraverso un’intensa attività capillare di controllo e di perseguimento degli atti delinquenziali, nei confronti di coloro che nel canale S.Tommaso sversano in modo illegale. Questo, in attesa del riavvio dei lavori e della realizzazione del collettore sub 1, necessario per far confluire i reflui al depuratore. Un’opera di circa 11 milioni di euro, necessaria per restituire al canale S.Tommaso la sua funzione naturale, sottraendolo all’ormai consolidata funzione di ricettacolo di liquami fognari e materiale industriale”.