EMERGENZA CORONAVIRUS, MEDICO DI POGGIOMARINO, CON FAMIGLIA, E DONNA DI SCAFATI SI AUTO METTONO IN QUARANTENA PUR SENZA CONTAGIO

letto 795 volte
medico-odontoiatra.jpg

Un medico e la sua famiglia si auto mette in quarantena a Poggiomarino per prevenzione contro il Coronavirus. Una decisione presa in tutta autonomia poiché il medico visitò venerdì scorso una donna 29enne proveniente da Lodi. La donna che aveva prenotato una visita da tempo, aveva lasciato la Lombardia, prima che venisse emessa l’ordinanza di lasciare le zone incriminate. Quindi si era recata al suo paese Lauro per poi recarsi presso lo studio medico di Poggiomarino dove era stata visitata.

In seguito, il medico, che aveva ricevuto una telefonata dai carabinieri che lo avevano informato del luogo di provenienza della donna, ha preso la decisione di auto mettersi in quarantena, in attesa dei risultati del tampone, che avrebbe evidenziato un contagio o meno.

Per evitare false interpretazioni, il figlio del medico, Giovanni Apuzzo, ha inteso dichiarare quanto segue sul suo profilo facebook:

Giusto per chiarire questa situazione, dato che siete stati in molti a chiedermelo e per divulgare un po’ la notizia reale e non falsa, faccio questo post:
Venerdì sera presso lo studio medico di mio padre è venuta una persona che lamentava acufeni (problemi all’udito e non influenza).
Domenica in primo pomeriggio siamo stati contattati dalle forze dell’ordine in quanto, a nostra insaputa, questa persona proveniva da Lodi, ove si sono verificati alcuni casi di Coronavirus.
La paziente sta bene, sono in corso le indagini diagnostiche quindi fino a prova contraria la paziente è sana, e noi, io e mio padre, in qualità di operatori sanitari, per etica professionale abbiamo deciso di evitare contatti con altre persone per il bene comune fino al risultato delle analisi della suddetta paziente. Stiamo tutti bene, un po’ acciaccati con la schiena per l’età 
😜, ma tutto sommato va bene così. Grazie a tutti per la vicinanza e niente allarmismi”.

Da dire anche che l’assistente dello studio, una donna di Scafati, Via Pasquale Vitiello, si è anch’essa messa in quarantena, insieme ai suoi familiari, anche se non aveva sintomi o altro, come il suo datore di lavoro.