SIT-IN DELLA LEGA PER IL FIUME SARNO. L'EUROPARLAMENTARE LUCIA VUOLO ANNUNCIA UN'INTERROGAZIONE-DENUNCIA

letto 159 volte
22-lucia-vuolo.jpg

Sit-in della Lega stamane a Sarno per portare l'attenzione sull'ennesimo sversamento che mortifica uno dei fiumi più inquinati d'Europa. Presenti l'europarlamentare, Lucia Vuolo, il coordinatore della provincia di Salerno, Nicholas Esposito e il coordinatore nonché consigliere comunale di Sarno, Walter Giordano, oltre al capogruppo Lega a Sarno, Sebastiano Odierna, e Giovanni Vergati, coordinatore a San Valentino Torio.

Nonostante la pioggia, gli esponenti europei e provinciali della Lega hanno potuto annunciare una serie di iniziative a partire dall'interrogazione denuncia che sarà presentate nei prossimi giorni a Bruxelles, ma anche una serie di azioni mancate da anni ed a cui è necessario dare seguito nell'immediato.

Durante il periodo di chiusura imposto dall'emergenza Coronavirus, abbiamo scoperto che il fiume Sarno può avere acque splendide e trasparenti. Da quando tutto è ripreso, a valle, dopo neanche due settimane, le acque stanno tornando al loro orribile grigiore, nell'indifferenza della politica regionale. 

"Sto preparando un'interrogazione denuncia per capire cosa sia successo e cosa possiamo fare. L'obiettivo è ridare dignità ai territori e il rispetto delle norme", ha detto l'europarlamentare Lucia Vuolo. "L'Europa ha stanziato tanto affinhcé ci fosse una risanamento dei luoghi. Ma se l'uomo non prende provvedimenti concreti per chiudere quello che distrugge, è totalmente inutile. Di chiacchiere se ne sono fatte tante come anche di passerelle, il popolo è stanco". 

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Nicholas Esposito, coordinatore della Lega in provincia di Salerno: "Durante il lockdown per l'emergenza Coronavirus abbiamo visto il Sarno limpido. E' il momento di dire basta dato che ora è tutto come prima. A monte il fiume ha acque trasparenti, a valle sono tornate nere. Come Lega ci stiamo mettendo la faccia, basta le demagogie di De Luca che quando si parla di lauree minaccia lanciafiamme e quando invece c'è da lavorare per scempi come questo risulta non pervenuto". 

Critico pure Walter Giordano, consigliere comunale di Sarno e coordinatore cittadino della Lega: "Continuiamo a chiedere i controlli a tutti i livelli perché le denunce ci sono, ma la politica non fa. A Sarno, come negli altri comuni, il sindaco dovrebbe dare continuità a quanto abbiamo denunciato in consiglio comunale non più tardi di una settimana fa quando abbiamo adottato una delibera che impedisce la presenza di siti di stoccaggio dei rifiuti. Anche qui chiediamo un censimento degli sversamenti abusivi per mettere una volta e per sempre la parola fine all'inquinamento del Sarno"..