VI EDIZIONE DELLA FESTA IN ONORE DELLA SS. INCORONATA DEL PIOPPO

Tradizioni, religione e solidarietà si danno appuntamento nella periferia di Scafati per questo fine settimana
letto 2051 volte

L?Associazione SS. Incoronata del Pioppo O.N.L.U.S. per il 18 e 19 giugno 2009organizza la sesta edizione della festa in onore della SS. Incoronata Del Pioppo che si terrà in Contrada Rotondella ? Via Longole del Comune di Scafati.

La manifestazione rappresenta un momento di grande aggregazione per la popolazione della periferia scafatese ed al contempo un'occasione per la valorizzazione delle tradizioni locali che va oltre l'ambito della consueta sagra paesana.

In uno scenario di altri tempi,  tra sacro e profano, la festa si propone come un momento avente una duplice valenza: le celebrazioni in onore della SS. Incoronata, il tutto a cavallo con l?ultimazione del mese Mariano, dall?altro la rievocazione di riti ancestrali legati alla tradizione contadina del nostro territorio, evidenziando il folclore della primavera inoltrata quando le messi dei campi si avviavano alla maturazione.

L'evento voluto fortemente da un numero sempre crescente di cittadini della periferia scafatese, a confine con il Comune di S. Marzano Sul Sarno, giunge oramai alla sua VI edizione; dopo l'arrivo in elicottero del quadro raffigurante la SS. Incoronata del Pioppo si procederà alla celebrazione della messa ufficiata da Don Ciro De Marco e la collocazione dell'effige all'interno della chioma di un maestoso pioppo che sovrasta la campagna dell?estrema periferia di Scafati.

La tradizione vuole che proprio tra le chiome di questo pioppo un cittadino della zona, affetto da una grave malattia, abbia intravisto l'immagine sacra della madonna guarendo miracolosamente.

In questi due giorni la periferia si riappropria finalmente dei suoi valori più nobili quali la solidarietà, l?amicizia e la condivisione delle tradizioni contadine vere identità della nostra comunità.

Sabato sera il Sindaco Dott. Pasquale Aliberti insieme al consigliere Avv. Francesco Di Somma inaugureranno la cerimonia, tale partecipazione è estremamente sintomatica poiché si pone in armonia con l?azione amministrativa messa in campo dal governo di città in favore della periferie.

Musica, folclore e piatti tipici verranno offerti gratuitamente a tutti partecipanti dagli organizzatori della festa il tutto in una magnifica cornice agreste che rievoca i tempi passati quando la vita scorreva secondo i ritmi della cultura contadina e la solidarietà era un valore fondamentale.

"L'augurio - ha dichiarato Di Somma -  è che tale manifestazione per il futuro possa finalmente celebrarsi intorno ad un piccola chiesetta che gli abitanti della zona e la Curia stanno già da tempo progettando".