Scafati: ANCORA AVVISI DI PAGAMENTO, IL CO.TU.CIT INSORGE

A breve un incontro con il Consorzio di Bonifica
letto 1296 volte
micheleraviotta[1](9).jpg
Il CO.TU.CIT. torna sul problema degli avvisi di pagamento inviati ai cittadini scafatesi dal Consorzio di Bonifica. L’impazzare di queste cartelle esattoriali dall’importo basso ma comunque illegittimo, infatti, ha messo sul piede di guerra il presidente del comitato per la tutela del cittadino...

Michele Raviotta, che, unitamente all’avv. Paolo Santacroce, legale impegnato nella lotta al Consorzio, già da tempo, invita i cittadini a non pagare tali bollette. << A breve - ha detto Raviotta – avremo un incontro con i responsabili del Consorzio. Noi, abbiamo già pronta una lettera di protesta per fermare questa attività illecita messa in campo da un “carrozzone politico” che chiede soldi senza dare benefici al territorio. La nostra battaglia, oggi, non ci vede più soli. Con noi, altri 12 comuni che contestano la legge 558/2007. Ci fermeremo, solo quando il Consorzio di Bonifica, verrà chiuso>>. Dello stesso avviso, l’avv. Santacroce che ha spiegato la natura degli avvisi di pagamento in questione. <<Il problema, parte da una legittimazione da parte del Consorzio a richiedere la suddetta tassa. Si tratta di avvisi “bonari” di pagamento che giocano sull’ingenuità delle persone che preferiscono pagare piccolo somme, piuttosto che impelagarsi in un ricorso dalla lunga trafila burocratica e legale, ma comunque giusta>>. Francesca Cutino