Scafati: UNA DONNA INVENTA UNA RAPINA

Arrestato pregiudicato in fuga
letto 2261 volte
carabinieri(26).jpg
Arresti alle prime luci dell’alba. Alle 04,00 del mattino, i Carabinieri della locale tenenza hanno arrestato in flagranza di reato, per evasione, resistenza e danneggiamento aggravato, il pregiudicato Luigi Squecco, classe 1978, già agli arresti domiciliari. Il predetto, nel corso di un servizio perlustrativo eseguito dai citati...

militari a bordo dell’autovettura Fiat Stilo dopo essere stato intercettato sul Corso Nazionale a bordo dell’autovettura Lancia Y targata BR656PR, si è dato a precipitosa fuga, dalla quale è scaturito un lungo inseguimento, durante il quale più volte ha speronato l’autovettura militare, sino a quando è stato bloccato in via Capone. Ai militari operanti, visitati dai sanitari del locale ospedale, sono state riscontrate lesioni giudicate guaribili in 3 giorni. Squecco, dopo le formalità di rito, è stato tradotto alla casa circondariale di Salerno. Nella giornata di ieri, invece, è stata deferita una donna a piede libero, per procurato allarme e simulazione di reato. Alle 12,30 circa, S.M. classe 1976, residente a Scafati e bracciante agricola ha denunciato alla Tenenza dei Carabinieri che poco prima alle ore 10.30 in via Brindisi, due persone, con il volto coperto da casco integrale, di cui una armata di pistola, le avevano rapinato la somma di 2.000,00 €uro, prelevata poco prima dalla “Banca Credito Cooperativo di Scafati e Cetara” e che i malviventi si erano allontanati a bordo di un motociclo Piaggio 50 di colore blu. Gli accertamenti esperiti dai Carabinieri hanno consentito di accertare che la donna aveva simulato la rapina e che non aveva mai prelevato quella somma. Francesca Cutino