Scafati: l'ACSE ASSUME DIPENDENTI STAGIONALI

l’Acse Spa procederà al sorteggio pubblico tra i candidati idonei 
letto 4116 volte
Saranno selezionate tramite un sorteggio pubblico, a cura della Direzione aziendale, le 13 unità lavorative, con qualifica di operatori ecologici, di livello F, che saranno assunte dall’A.C.S.E S.p.A. a tempo determinato, per la sostituzione di personale del ciclo dei rifiuti in ferie, presumibilmente dal 15 giugno 2008 al 30 settembre 2008, per 30 ore settimanali. Lo ha stabilito il... Consiglio di Amministrazione dell’azienda, retto dal presidente Nello Longobardi, nel corso della seduta di questa mattina, d’intesa con l’Amministrazione comunale del neo sindaco Pasquale Aliberti. “Il sorteggio pubblico – spiega il direttore generale di A.C.S.E. S.p.A., Salvatore De Vivo - interesserà solo i candidati che saranno ritenuti idonei dopo la rituale procedura di valutazione dei requisiti richiesti nel bando, che pubblicheremo a breve. Tali candidati saranno inseriti in un unico elenco. Nel caso in cui si rendesse necessario, successivamente, sempre per il periodo previsto, selezionare ulteriori unità lavorative per non idoneità o rinuncia di uno o più candidati già sorteggiati, si provvederà comunque a successivi sorteggi pubblici che saranno eseguiti con le stesse modalità del primo.” Nel corso della stessa seduta, questa mattina, il Cda dell’A.C.S.E. S.p.A. ha definito le procedure per l’adozione di provvedimenti propedeutici all’assunzione di soggetti disabili in conformità a quanto previsto dalla Legge 68/1999. E’ stato, inoltre, approvato il regolamento per il premio di partecipazione che prevede, per l’anno 2008, la costituzione di un fondo da ripartire tra i dipendenti dell’azienda, per un importo di circa 75 mila euro, così come era stato concordato dai vertici dell’A.C.S.E. S.p.A. con le rappresentanze sindacali. “E’ l’esito di una lunga trattativa condotta con le rappresentanze sindacali per migliorare la produttività aziendale riconoscendo la piena legittimità partecipativa di tutti nostri dipendenti ai positivi risultati fin qui conseguiti dall’A.C.S.E.. – aggiunge il direttore generale – E’ una decisione di estrema importanza in questo momento particolare in cui l’azienda prende atto delle difficoltà economiche che interessano soprattutto i lavoratori di categorie inferiori.” Tra gli argomenti all’ordine del giorno, inseriti nel punto relativo all’attività di gestione della società, il Cda dell’A.C.S.E. S.p.A. ha anche deliberato l’organizzazione di una manifestazione formativa ed informativa sulla raccolta differenziata di carta e cartone che si svolgerà il 16 giugno prossimo, in collaborazione con Comieco, presso la sala stampa del Palamangano di Scafati. Si tratta di un’iniziativa rivolta ai gestori di esercizi commerciali, a dipendenti di uffici pubblici e studi professionali, ad operatori di associazioni culturali, ambientaliste, sportive e di volontariato, ai quali saranno illustrati i vantaggi della raccolta differenziata di carta e cartone nell’ottica del recupero e del riciclo dei materiali cellulosici. Inoltre, Martedì, 13 maggio, alle ore 10, presso la sede amministrativa dell’A.C.S.E. S.p.A., in via Sant’Antonio Abate, si avvierà, con la prima seduta della Commissione nominata, la procedura di gara ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di sosta a pagamento del Comune di Scafati. Il servizio, come tutti i servizi esterni del Comune di Scafati, sarà gestito dall’A.C.S.E. S.p.A. Il bando di gara per l’affidamento era stato pubblicato il 24 gennaio scorso, dopo che il Consiglio di Amministrazione dell’A.C.S.E. S.p.A., retto dal presidente Nello Longobardi, aveva definito e deliberato il piano di sosta a pagamento che regolamenterà il parcheggio lungo le strade comunali e le aree pubbliche sul territorio cittadino il cui elenco fu indicato ed approvato con delibera di Consiglio Comunale nel 2005. Tre le domande di partecipazione alla selezione che sono pervenute presso la sede amministrativa della società al 1 aprile 2008, data indicata nel bando come termine ultimo per la presentazione delle istanze.