Scafati: INAUGURATO UNO SPORTELLO ANTIMOBBING

Il comune di Scafati ha accolto la proposta dell'avv. Alba De Felice
letto 1727 volte
albadefelice.jpg
E’ stato presentato durante una conferenza stampa al comune di Scafati lo sportello antimobbing, antibullismo e antipedofilia voluto dal sindaco di Scafati Francesco Bottoni ed approvato in giunta la scorsa settimana. A lanciare la proposta –provocazione di un'associazione per favorire il contatto tra Istituzioni e i...

soggetti colpiti da crimini  ignobili in quanto verso i più deboli e cioè i bambini, è stata l’avvocato Alba de Felice presidente della sezione territoriale nell’agro nocerino sarnese dell’ A.M.I. (Associazione matrimonialisti italiani). Nell’ambito della stessa cerimonia è stata presentata anche la campagna di sensibilizzazione antipedofilia (ugualmente deliberata dalla Giunta Bottoni), curata dalla A.M.I. e dall’associazione onlus “P.a.i.d.e.i.a.”, che farà tappa nelle scuole primarie cittadine da domani, 11 marzo, a giovedì 13 marzo.A Scafati con il primo cittadino Francesco Bottoni ,l’avvocato Alba de Felice in rappresentanza dell’avvocato Gian Ettore Gassani presidente nazionale A.M.I. insieme con il sostituto procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore Elena Guarino ,il maggiore dei Carabinieri di Nocera Inferiore Massimo Cagnazzo e l’assessore alla Legalità Giuseppe Chirico. Per l’occasione è giunto in città anche il noto criminologo Gennaro Imperatore presidente dell’associazione P.a.d.e.i.a. In sala tra gli altri il capitano della Guardia di Finanza Dario Marano e il presidente dell’associazione antiusura ed antiracket “Casa della Solidarità “Amleto Frosi. Molta attenzione hanno destato gli interventi sia nel magistrato Elena Guarino che del criminologo Gennaro Imperatore . “Sono qui-ha dichiarato la dottoressa Guarino – a sensibilizzare l’opinione pubblica su turpi reati che vanno diffondendosi anche via internet. Reati che la gente non denuncia. Reati che vedono coinvolti spesso insospettabili.E devo dire che davanti a foto, filmati che ritraggono minori in non c’è espressione sessuale. C’è schifo. C’è vergogna.” La donna in prima linea nella tutela dei minori ma anche la madre coinvolta come donna in difesa dei figili ha dichiarato “Qualcosa nel sistema della prevenzione non va se è vero che abbiamo avuto solo 4 casi di denuncia.Ecco quindi una forte opera di sensibilizzazione e di creazione di legami,come questi sportelli tra persone in difficoltà ed istituzioni.Perchè bisogna evitare la paura di denunciare e perché gli impulsi sessuali su minori non vanno giustificati ma controllati,valutati e denunciati.Per questo serve anche una preparazione accurata ,una conoscenza approfondita per capire i bambini,per evitare che essi possano esser strumentalizzati e per difenderli.” Le parole del criminologo Imperatore hanno affascinato la sala ma anche colpito le emozioni dei presenti quando Gennaro Imperatore ha ricordato un caso di violenza in Campania dove il bambino ,il neonato coinvolto aveva solo 1 mese. “Mi vergogno-ha denunciato Imperatore- per quanto non si fa per i bambini . E a fare poco sono anche i genitori che non parlano del problema o spesso lo sminuiscono o ne fanno una strumentalizzazione nelle battaglie legali tra coniugi. Queste iniziative invece se devono esser valide devono durare nel tempo.Non basta un colloquio. Non basta un incontro.Ci vuole personale specializzato e continuità nell’azione.” Un plauso forte da Imperatore per Scafati unico comune su 65 contattati che ha accettato l’iniziativa e la campagna di sensibilizzazione. Per 3 giorni il camper dell’associazione sosterà fuori le scuole scafatesi distribuendo materiale informativo ai bambini ma anche agli insegnanti ed ai genitori.  Nicola Sposato