Scafati: SICUREZZA NEI CANTIERI, LA GIUNTA INTERVIENE

Questa mattina firmato l'accordo tra il Comune di Scafati e il comitato Paritetico territoriale
letto 1177 volte
municipio(11).jpg
Nella seduta di questa mattina la Giunta retta dal sindaco Francesco Bottoni ha accolto la proposta di deliberazione, sottoscritta dall’assessore al Lavoro Luigi Caiazzo e dall’assessore ai Lavori pubblici Ludovico D’Auria, per un progetto di collaborazione tra il Comune di Scafati ed il Comitato Paritetico territoriale della...

Provincia di Salerno finalizzato alla verifica ed al mantenimento delle condizioni di sicurezza nei cantieri edili presenti sul territorio cittadino. La proposta è giunta all’Amministrazione comunale proprio dal Comitato Paritetico territoriale, deputato allo studio delle problematiche inerenti la prevenzione degli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo al settore edile. Il suddetto Comitato fornirà al Comune di Scafati una collaborazione a titolo completamente gratuito per un periodo di diciotto mesi, previa sottoscrizione di un protocollo di intesa. “Si tratta di una collaborazione di tipo operativo che non comporterà per il nostro Ente alcun onere economico ma solo la disponibilità dei nostri funzionari del settore a supportare i tecnici del Comitato nelle attività che saranno messe in campo e che sono tese non solo alla prevenzione degli infortuni sul lavoro e della malattie professionali, ma anche al miglioramento delle condizioni di igiene e di sicurezza nei cantieri edili presenti sul territorio –– ha spiegato il sindaco Francesco Bottoni - Gli incidenti sul lavoro, in particolar modo nel settore edile, sono purtroppo sempre più frequenti e questo dato impone l’adozione di misure o iniziative atte a garantire la salvaguardia della salute e della sicurezza dei lavoratori, soprattutto con interventi preventivi. L’attività congiunta, di collaborazione e coordinamento, che si instaurerà tra il Comitato Paritetico territoriale ed il nostro Comune avrà anche una seconda finalità, ovvero instaurare e diffondere la cultura della sicurezza di tutti gli addetti ai lavori.”