Pompei: OLTRE DUEMILA FIRME CONTRO IL CONSORZIO DI BONIFICA

Ricorso contro il piano di classifica, il dato raccolto sarà inoltrato alla regione Campania
letto 1173 volte
pompei03[1](2).jpg
E’ andata a buon fine la raccolta firme contro il nuovo piano di classifica del Consorzio di Bonifica organizzata dal partito dei Verdi di Pompei e dall’associazione “Territorio Libero”. L’adesione alla battaglia contro le ingiuste vessazioni dell’ente è stata evidente, più di 1900 firme sono state raccolte dalla postazione allestita presso...

l’ area mercato della 167, mentre altre 150 sono state raccolte in contrada Fontanelle. Entro domani mattina, le firme, saranno inoltrate alla Regione Campania al fine di avanzare ricorso contro le disposizioni del nuovo piano di classifica che vede, tutti gli immobili indistintamente compresi, nelle mire della tassa sulla bonifica. La mobilitazione popolare, scaturita in seguito alla ricezione di bollette pazze, ha fatto sì che si giungesse ad una soluzione. <<Il balzello della tassa, infatti, non solo verrà corretto grazie al ricorso avanzato da ben 11 comuni dell’avellinese, del salernitano e del napoletano - ha dichiarato l'ing. Giuseppe Sabini, presidente dell'associazione -  ma sarà anche supportato dalle disposizioni della nuova legge Finanziaria regionale. Dal primo gennaio 2008, infatti, tutti i proprietari dei beni immobili “classificati ad uso commerciale” saranno gli unici a dover pagare la tassa. Nei mesi di Aprile-Maggio, invece, i cittadini potranno votare per l’abrogazione del Consorzio di Bonifica, a patto che non cambino gli scenari politici in seno alla Regione>>. Francesca Cutino