INCENDIO PRESSO UN'ABITAZIONE DI CAVA DE TIRRENI

Professionista scafatese doma le fiamme
letto 1104 volte

Ancora tutte da accertare le cause dell?incendio divampato nel pomeriggio di martedì scorso nel sottotetto al corso Umberto I di Cava De Tirreni, forse dovuto a un fenomeno di autocombustione o ad un corto circuito. Nel frattempo si è completamente ristabilito il noto professionista scafatese, il consigliere al Comune di Scafati Francesco Di Somma, il quale, sprezzante del pericolo si è per primo prodigato nel salvare dalle fiamme il sottotetto dei suoi condomini. Erano circa le 15.30, infatti, quando, l?Avv. Di Somma, è stato allertato dal forte odore di fumo presente nella scale del palazzo. Immediatamente si è portato all?interno della propria abitazione, dove, ha reperito un estintore, dopo un attimo, coprendosi il volto con un panno bagnato, si è portato nella mansarda dove vi era l?incendio, riuscendo a contenere gli esiti dell?incendio. Purtroppo, la presenza di materassi ed altri materiali infiammabili hanno fatto ripartire le fiamme con relative nubi di fumo, pertanto, l?Avv. Di Somma, è sceso nuovamente al piano inferiore e dopo aver preso un altro estintore e poi ancora un altro, ha continuato la sua opera. Finalmente dopo alcuni minuti sono giunti sul posto i vigili del fuoco e le forze dell?ordine. Successivamente, l?Avv. Di Somma, a causa delle forti inalazioni di fumo, ha accusato un malore tanto che è stato trasportato presso il locale ospedale, ove i medici gli hanno prestato le cure del caso. Davvero provvidenziale l?intervento di querst?ultimo, poiché è riuscito a tenere sotto controllo l?incendio, sino all?arrivo dei vigili del fuoco. Alla fine per fortuna, molto fumo e nessuna conseguenza grave. Ancora una volta, l?osservanza di elementari regole di sicurezza, quali: tenere presso la propria abitazione almeno un estintore, ha contribuito ad evitare conseguenza più gravi.