SARNO, SODDISFAZIONE DEL SINDACO CANFORA PER L'INAUGURAZIONE DEL TEATRO DE LISE CON DUE CONCERTI MUSICALI

letto 143 volte
1-teatrodelise.jpg

 Il Sindaco Canfora e l'Amministrazione Comunale esprimono soddisfazione per il grande successo del doppio concerto che ha inaugurato la stagione artistica nel nuovo teatro "Luigi De Lise", che proseguirà, come indicato nell'atto deliberativo della Giunta, con un cartellone di 6/7 eventi teatrali, con prevendita di abbonamenti e biglietti. Il Teatro ospiterà anche manifestazioni organizzate dalle scuole, eventi di autori locali e sarà il volano culturale di questa città, dopo la valorizzazione di Palazzo Lanzara con la Biblioteca e le sale museali dedicate alla fotografia, ai libri d'artista, alle opere sulla frana del 5 Maggio.

Prossima anche l'inaugurazione del Caffè Letterario, ormai completato. Gli attestati di stima di tanti cittadini ripagano l'Amministrazione di tutti gli sforzi fatti. Sono state invitate tutte le forze politiche della città ed il Sindaco ha partecipato ad entrambi gli eventi mentre Assessori e Consiglieri si sono divisi tra il primo ed il secondo, per assicurare la vicinanza dell'Amministrazione. Un ringraziamento particolare a tutti i dipendenti comunali e alla Protezione civile che hanno coadiuvato l'Amministrazione nella gestione dell'evento, anche interrompendo le loro ferie. Stonate ed anche inopportune appaiono, pertanto, le critiche degli esponenti sarnesi pentastellati, in quanto le parlamentari, regolarmente invitate dall'Ufficio di Gabinetto del Sindaco, hanno snobbato l'evento ed hanno preferito non essere presenti, quasi a disconoscerne l'importanza. Elettorali sono, quindi, le loro doglianze e deplorevoli appaiono i tentativi di censurare chi esprime dissenso nei loro confronti, dimenticando che l'art. 21 della Costituzione assicura la libertà di manifestazione del pensiero.

Quanto alla posizione dell'Assessore all'Urbanistica, è già stato chiarito che la stessa ha progettato e partecipato alla costruzione del teatro fino al 2014; una volta eletta, la stessa ha continuato nella sua attività solo ed esclusivamente come assessore, ricevendo numerosissimi complimenti per l'opera architettonica realizzata. I 5 Stelle dimenticano gli sforzi di questa Amministrazione che è stata costretta a rinvenire i fondi per riparare e completare la struttura; ha risolto i contenziosi con l'impresa costruttrice e con la società a cui era stato maldestramente affidato un cantiere, che minacciava azioni di danni per migliaia di euro, per la mancanza di chance, con cui non veniva sottoscritto alcun contratto, diversamente da quanto affermato dal Consigliere Sirica, solo per la mancanza di regolarità contributiva e non per ritardi. Parlare è facile, difficile è agire e raggiungere obiettivi. Ci dicano, quindi, le parlamentari sarnesi qual è il loro apporto alla nostra città, visto che tra i comuni destinatari di fondi del Governo non figura la città di Sarno mentre la Regione Campania ha dirottato verso la nostra comunità finanziamenti per milioni di euro. Come al solito non ci saranno risposte serie ma solo insulti e offese. Ormai ci siamo abituati.