PASQUA SENZA STIPENDI AL COMUNE DI SALERNO, CSA AL FIANCO DEI DIPENDENTI: "MANCATO RISPETTO DEGLI IMPEGNI ASSUNTI"

letto 83 volte
angelo-rispoli.jpg

Pasqua senza soldi per molti dipendenti del Comune di Salerno. La Csa scende in campo al fianco della maestranze, protestando per la mancata corresponsione delle performance relative al saldo 2018. A tutt'oggi, infatti, non si ha notizia delle somme destinate ai lavoratori.

«Le risorse economiche non sono ancora disponibili. Con fermezza rappresentiamo, con il massimo disappunto, il mancato rispetto degli impegni assunti – tuonano i delegati Csa di Salerno, Angelo Rispoli, Angelo Napoli, Claudio Vuolo e Giovanni De Luca – Si lavora per vivere e la mancata disponibilità delle già esigue somme, prima di Pasqua, ha provocato, per molte famiglie, serie problemi per trascorre una serena e dignitosa festività. Ci fa rabbia per il tanto impegno e passione profusa ed ora verificare che i tanti problemi interni al palazzo hanno poi portato a queste conseguenze».

Quindi l'appello ai vertici del Comune di Salerno: «Chiediamo che l'amministrazione comunale faccia le dovute verifiche e assumere i provvedimenti necessari nei confronti della tesoreria così come fa per noi lavoratori. A questi ultimi chiediamo l'unità per affrontare compatti le prossime sfide».