NAPOLI, CONFERENZA FINALE PER IL PROGETTO CASA QUARTIERE. CONSEGNA DEI DIPLOMI E INAUGURAZIONE DELL'APP MULTIMEDIALE "TELE NARRANTI"

letto 90 volte
biblioteca-di-quartiere-23100-.jpg
Sabato 20 giugno alle ore 10.00 l’associazione San Bonaventura Onlus presenta la conferenza finale del progetto Biblioteca Casa Quartiere che si terrà presso la Biblioteca Fra Landolfo Caracciolo nel Complesso di San Lorenzo Maggiore. Il progetto Biblioteca Casa Quartiere, finanziato da Cultura Futuro Urbano del Mibact, organizzato presso la Biblioteca del complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore in Napoli, è stato ideato dalla San Bonaventura con il supporto della Provincia di Napoli dei Frati Minori Conventuali e la partecipazione della IV Municipalità di Napoli, dell’ABEI, dell'Istituto Benalba e di diversi partner commerciali. Tale iniziativa ha riscosso un immediato successo grazie alla dinamica App predisposta per la biblioteca e con l’iscrizione di un gran numero di utenti di ogni età e formazione agli otto corsi previsti totalmente gratuiti: Sviluppatore App, Grafica e Comunicazione, Digitalizzazione, Europrogettazione, Catalogazione informatica dei beni culturali, Acquisizione di competenze linguistiche (inglese e cinese), Gaming nei beni culturali. In occasione della conferenza finale verranno consegnati anche i diplomi ai tanti corsisti che, dopo il tirocinio svolto in modalità online a causa dello stop per l’emergenza sanitaria Covid19, avranno l’occasione di rincontrarsi e confrontarsi dal vivo con i professori dei vari corsi per concludere nel migliore dei modi un’esperienza altamente formativa e allo stesso tempo divertente. Nel corso della conferenza verranno resi noti i risultati del progetto, con il varo di un prototipo di portale per i beni culturali, il prodotto finale del tirocinio formativo che ha visto la partecipazione dei corsisti ma soprattutto verrà inaugurata l’APP “Tele Narranti” un applicazione che permetterà di animare le tele seicentesche della famiglia Brancaccio presenti in biblioteca, grazie a tecnologia 3d e di realtà aumentata. Tele narranti sarà disponibile in versione di lingua italiana e napoletana e con sottotitoli in inglese e cinese. Seguirà per la stampa l’invio di un comunicato consuntivo post conferenza.