C/MARE DI STABIA, EMANUELE D'APICE SCRIVE AL SUO SINDACO CIMMINO PERCHE' INTERCEDA PRESSO L'EAV PER LA RIAPERTURA DELLE STAZIONI CIRCUM DI MOREGINE E PONTE PERSICA

NOTEVOLI I DISAGI PER I RESIDENTI
letto 98 volte
lettera-di-emanuele-dapice.jpg

Il Capogruppo di "Cimmino Sindaco" scrive al suo Sindaco, Gaetano Cimmino,  per chiedere di intercedere presso il presidente Eav Umberto De Gregorio, affinché si attivi in tempi rapidi per riaprire la stazione Circum di Moregine e per attivare il trasporto su gomma per i collegamenti tra Moregine e Ponte Persica.

Dal 2017 è stata chiusa la stazione della Circumvesuviana di Ponte Persica, un crocevia di fondamentale importanza per tutti i residenti del quartiere e della periferia nord, ai quali erano state promesse le navette da Moregine, mai attivate finora da Eav.

Dal 4 maggio 2020, inoltre la società dei trasporti della Circumvesuviana ha optato per la chiusura anche della stazione di Moregine, sita nel Comune di Pompei al confine con il quartiere Ponte Persica, motivando la scelta con la necessità di ottemperare alle disposizioni nazionali anti-Covid.

Emanuele D'Apice, in qualità di capogruppo del gruppo consiliare Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae, nello spirito di proficua e costante sinergia di intenti col sindaco e con l’amministrazione comunale per fornire risposte concrete ai cittadini, mi sono fatto portavoce delle svariate segnalazioni che mi pervengono, relative ai disagi che coinvolgono i cittadini della periferia nord di Castellammare di Stabia, che non dispongono al momento di linee su ferro e su gomma per agevolare gli spostamenti dei pendolari.