TRASPORTI PUBBLICI, IRA DI CAROTENUTO (SCAFATI ARANCIONE): "LA SOPPRESSIONE DI INTERE CORSE DELLA CIRCUMVESUVIANA E' UNA VERGOGNA SENZA FINE. IL SINDACO SI FACCIA SENTIRE"

letto 64 volte
francescocarotenuto-scafati-arancione5.jpg

«Una vergogna senza fine quella che si è consumata in questi giorni per i trasporti pubblici: la soppressione di intere tratte della circumvesuviana e corse non garantite su altre». Così Francesco Carotenuto di Scafati Arancione, che lancia l'allarme sui trasporti: «La Napoli-Scafati-Poggiomarino letteralmente cancellata, gettando nel panico totale migliaia di pendolari che tra studenti e lavoratori si muovevano quotidianamente. Come può una società sostanzialmente pubblica ad interrompere servizi fondamentali trovando come unico alibi il rifiuto dei propri lavoratori a voler effettuare lo straordinario?»

«Sto aspettando tutti quelli che in campagna elettorale per le regionali si sono riempiti la bocca di trasporto pubblico, mobilità sostenibile e di shuttle sulla luna. Oggi invece neanche più uno straccio di servizio abbiamo, soprattutto noi su questa tratta – attacca Carotenuto – Il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, si faccia sentire nelle sedi istituzionali opportune a difesa di centinaia e centinaia di persone che ogni giorno devono raggiungere posti di lavoro, scuole e università. Non dovete solo vergognarvi, dovreste sparire letteralmente dai radar».