AGEVOLAZIONI TARI, IL COMUNE DI SAN MARZANO SUL SARNO STANZIA 300MILA EURO PER LE UTENZE DOMESTICHE E NON

letto 57 volte
3-carmelazuottolosindaco.jpg

Nello scorso consiglio comunale, tenutosi venerdì, il Comune di San Marzano sul Sarno ha approvato all’unanimità la delibera sulle agevolazioni Tari per il 2021, destinate a utenze domestiche e non domestiche.

L'importo complessivo delle agevolazione è di più di 300mila euro, somma ripartita tra utenze domestiche (236.314 euro) e non domestiche (72.131 euro).

"Tenuto conto delle dell'eccezionale contesto di emergenza sanitaria ,sociale e produttiva , abbiamo pensato come amministrazione comunale di adottare le misure di aiuto- fondo di solidarietà  -  per avere maggiori (ed estesi a più persone ) risparmi sulla Tassa dei rifiuti, proprio per mitigare, gli effetti negativi subiti dalle attività produttive e commerciali cin le limitazioni, chiusure e restrizioni da Covid 19", ha detto la sindaca Carmela Zuottolo.

Queste agevolazioni sono rivolte alle utenze non domestiche, come ad esempio barbieri, bar, parrucchieri, ristoranti e tutte le attività oggetto di restrizioni a causa del Covid e rivolte alle utenze domestiche , nonché ai nuclei familiari con Isee fino a 25mila euro.  

L’agevolazione sarà applicata per le utenze non domestiche e secondo le modalità indicate:

- Categorie Tari 1 e 4 – limitatamente agli impianti sportivi – nella misura massima del 100% della quota variabile;
- Categoria Tari 6 - Alberghi senza ristorante - nella misura massima del 40% della quota variabile;
- Categoria Tari 17 – Barbiere, estetista, parrucchiera - nella misura massima del 50% della quota variabile;

- Categoria Tari 22 – Osterie, pizzerie, pub, ristoranti, trattorie - nella misura massima del 60% della quota variabile;
- Categoria Tari 23 – Birrerie, hamburgherie ad eccezione delle mense - nella misura massima del 60% della quota variabile;
- Categoria Tari 24 – Bar, caffè, pasticcerie - nella misura massima del 60% della quota variabile.

"In questo particolare contesto storico e al fine di mitigare gli effetti della pandemia da Covid-19 abbiamo destinato circa 300mila euro per le agevolazioni Tari destinate a famiglie e attività. É stato fatto un lavoro attento dando la possibilità di partecipare a tale agevolazioni anche ad attività non soggette a restrizioni ma che dimostrano l ‘effettivo calo di fatturato e le famiglie con Isee fino a 25mila euro. Tutto questo per poter abbracciare quante più famiglie possibili", ha detto Angela Maria Calabrese, assessore comunale con delega a Tributi e commercio..