CASTEL SAN GIORGIO (SA), PARTITI OGGI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO DI VIA SANTA MARIA DI COSTANTINOPOLI

letto 111 volte
img-20220205-wa0012-11113-.jpg

Un parcheggio a servizio dei residenti di  Campomanfoli, il primo mai realizzato nella  frazione più antica di Castel San Giorgio. 

Sorgerà in uno spazio occupato precedentemente  da alcuni ruderi che sono stati  ceduti gratuitamente al Comune dai proprietari. 

Dopo aver acquisito le vecchie abitazioni al patrimonio pubblico, l'Ente procederà agli abbattimenti e poi  alla fase  che porterà alla realizzazione dell'area parcheggio che ospiterà poco meno di 20 posti auto. 

«Questa amministrazione continua a lavorare senza sosta  per dare risposte ai cittadini di Castel San Giorgio e per contribuire a migliorare la qualità della vita e dei servizi. Stamattina abbiamo inaugurato un nuovo cantiere che porterà la frazione di Campomanfoli ad avere il suo primo parcheggio. Un altro progetto che si concretizza grazie all'impegno dell'assessore alla Manutenzione Giustina Galluzzo e al consigliere comunale  Francesco Spinelli che ha fortemente voluto quest'opera ed ha lavorato per la sua realizzazione. Un grazie va  anche gli uffici che  sono riusciti a completare l'iter progettuale. 

Posso dire, con orgoglio, che Castel San Giorgio in questi mesi è una città cantiere per via degli innumerevoli lavori che stiamo portando avanti da tempo, dalle scuole alle strade, dalla metanizzazione alla pubblica illuminazione. In questi anni di governo del paese abbiamo messo mano a 360 gradi a quelle che erano le criticità maggiori del territorio, ma non abbiamo certo terminato tutto. A breve, infatti, partiranno altri importanti lavori, tra questi l'abbattimento e la ricostruzione della caserma dei carabinieri mentre siamo in procinto di inaugurare la nuova autorimessa comunale»-così la sindaca Paola Lanzara alla cerimonia di inaugurazione dei lavori di realizzazione del nuovo parcheggio di via Santa Maria di Costantinopoli. 

L'opera è stata finanziata con fondi comunali ed era molto attesa nella frazione, rinomata per un'antica tradizione religiosa, il caratteristico  volo dell'Angelo che richiamava tantissimi fedeli e visitatori.