SCAFATI, PROGETTI ITIA, TERMINATE LE ATTIVITA' DI STAGE PER GLI OPERATORI DEL VERDE. CONSEGNATI GLI ATTESTATI DI MERITO

Con la cerimonia di consegna degli attestati si è concluso il percorso di formazione per nove tirocinanti ospitati dal Comune di Scafati, che hanno conseguito la qualifica di “operatore del verde”.
letto 146 volte
foto-1-13865-.jpg

Alla presenza dell’Assessore alle Politiche sociali, Raffaele Sicignano, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, si è tenuta la cerimonia di consegna degli attestati di merito ai nove tirocinanti del Progetto Sociale Regionale ITIA, che hanno svolto le attività di stage presso il Comune di Scafati come operatori del verde. Gli stagisti, affidati all’associazione Apeiron di Scafati per il percorso formativo previsto dal progetto attivato dall’Ambito di zona S01_1, avevano già acquisito competenze specifiche per la mansione assegnata (operatore del verde) grazie ad una prima fase di formazione in aula di 150 ore. La cerimonia di consegna degli attestati è avvenuta nella sede dell’Associazione Apeiron, partner del progetto. 

            “E’ stato un importante progetto di inclusione sociale – ha dichiarato Assessore alle Politiche sociali, Raffaele Sicignano non solo per i nove partecipanti, tutti scafatesi, che hanno acquisito competenze preziose per il successivo inserimento nel mondo del lavoro, ma anche per il nostro Ente che ha potuto avvalersi del prezioso contributo fornito durante la fase di stage dai tirocinanti ai quali abbiamo consegnato gli attestati di merito. Questi ultimi hanno, infatti, supportato per circa dieci mesi il lavoro del personale comunale per le attività di pulizia del verde e di piccola manutenzione delle aiuole all’interno della Villa comunale, dando prova di senso di responsabilità e appartenenza alla comunità locale. Ringrazio di cuore l’associazione Apeiron, soprattutto la responsabile Anna Malinconico, per l’attenzione con cui sono stati seguiti i nove tirocinanti durante tutto il percorso formativo. Mi auguro che tale progetto possa essere rinnovato anche il prossimo anno, rappresentando, a mio avviso, un’occasione unica per la socializzazione e l’inclusione sociale”.