EXTRACOMUNITARI E SICUREZZA NELLE CITTA', ALLARME IN CAMPANIA. CIRIELLI (FdI): "GOVERNO E REGIONE FANNO ORECCHIE DA MERCANTE. LAMORGESE' SPARITA DAI RADAR"

letto 55 volte
6-cirielli.jpg

“Il Governo e la Regione Campania, entrambi a trazione Pd, fanno orecchie da mercante: se ne infischiano della gravissima situazione in cui versano molte città campane a causa della presenza indiscriminata di extracomunitari, in maggioranza nordafricani, spesso pregiudicati, irregolari e già colpiti da provvedimenti di espulsione, che ormai si sono impossessati dei nostri spazi e cercano in tutti i modi, utilizzando anche la violenza, di preservare lo status quo criminogeno, che la sinistra ha indirettamente favorito per motivi ideologici o di convenienza elettorale.

Negli anni, a nome di Fratelli d’Italia ho presentato molteplici interrogazioni parlamentari al ministro dell’Interno per conoscere quali urgenti iniziative di competenza intendesse adottare per rafforzare la gestione, il controllo e la prevenzione del fenomeno dell’immigrazione irregolare, al fine di garantire la maggiore sicurezza dei cittadini. Ebbene, basta leggere i quotidiani per rendersi conto che la situazione peggiora di giorno in giorno e l’Italia è sotto pressione per i continui sbarchi.

E il ministro Lamorgese? Sparita dai radar. Inadeguata, ha clamorosamente fallito”.

Lo dichiara il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli.

“Gli ultimi eclatanti esempi di questa deriva sociale sono l’aggressione a Napoli da parte di decine di extracomunitari, sabato scorso, di cinque agenti della Polizia Municipale mentre sequestravano alcune derrate alimentari a una donna che vendeva, abusivamente, cibo in strada senza alcuna autorizzazione sanitaria; e, nella stessa giornata ma a San Marzano sul Sarno, la lite tra due marocchini finita a coltellate”, conclude Cirielli.