POMPEI, CAU HAIR & CULTURE: NASCE LA CONFEDERAZIONE DI ACCONCIATORI PER LA FORMAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DELL’HAIR STYLING

In programma progetti di inclusione sociale e lavorativa per i ragazzi affetti dalla sindrome di Down
letto 267 volte
0-img-20191009-wa0112.jpg

Parte da Scafati il progetto “CAU hair&culture” la confederazione di Acconciatori Unisex ideata da Vincenzo Carfora, scafatese, coadiuvato dal fratello Giuseppe, entrambi stilisti del capello. Il 4 novembre prossimo a Pompei presso l'Hotel "Forum" alle ore 16.00 sarà ufficializzata la confederazione che, racconta Vincenzo Carfora, "nasce con l’intenzione di diventare un punto di riferimento per il settore professionale dal punto di vista della formazione, della crescita, della socializzazione, del confronto e della valorizzazione della figura dell’hair stylist. Affinché il mestiere del parrucchiere, dell’acconciatore o dell’hair stylist, come dir si voglia, possa andare di pari passo con l’evolversi delle mode e delle tendenze, possa sperimentare nuove tecniche e permettere ai giovani che si affacciano per la prima volta nel mondo del hair styling, magari anche solo per necessità lavorativa, di restarci per scelta d’amore verso la professione con tutte le competenze necessarie, favorendo la loro crescita e incentivando la passione per un mestiere che necessita di tanta creatività ed esperienza".

Per raggiungere i suoi obiettivi, CAU, ha già previsto l’organizzazione di convegni, incontri, campionati e grandi eventi in location prestigiose; dimostrazioni pratiche, corsi di affiancamento e formazione stilistica; corsi di Public Speaking e Comunicazione agli operatori del settore. Un modo di pensare e di operare innovativo, a sostegno di una figura moderna e internazionale senza dimenticare l’aspetto sociale: previsti anche progetti di inclusione e lavorativa dei ragazzi con la sindrome di Down. CAU, ad oggi è già presente in Campania con Vincenzo Carfora, in Lombardia con Giuseppe Carfora, in Toscana con Alex Pezzica, in Umbria con Gino Pernice, in Lazio con Fabio Pellegrino e in Sicilia con Angela Tornatore.