NOVITA' IN LIBRERIA: IL METODO CILENTO. I CINQUE SEGRETI DEI CENTENARI (MONDADORI) DI LUCIANO PIGNATARO E GIANCARLO VECCHIO

letto 250 volte
centenari.jpg
Cari lettori,
sapete qual è il luogo dove vive il più alto  numero di centenari italiani? Il Cilento. Se è vero che i primi a codificare la dieta mediterranea sono stati Ancel e Margaret Keys, la coppia di studiosi americani che ha individuato il legame tra l'alimentazione e la longevità, studi successivi hanno dimostrato che gli effetti benefici sulla salute della popolazione cilentana derivano non solo dalle abitudini alimentari, ma anche da condizioni fisiche e ambientali che incidono su essa in egual misura.
 
Il 2 marzo arriva in libreria Il metodo Cilento. I cinque segreti dei centenari di Luciano Pignataro e Giancarlo Vecchio, Mondadori, una raccolta di consigli per riscoprire l'importanza di cosa e come mangiamo, della qualità del nostro riposo, dello stare all'aria aperta e, soprattutto, in compagnia. Con un'appendice di ricette tradizionali all'insegna della salute e del gusto.
Dalla saggezza e dalle tradizioni dei suoi abitanti un vademecum per una vita sana, lunga e felice.

 
Acciaroli, Pioppi, Vallo della Lucania: in queste piccole località esposte al sole cilentano si vive più a lungo che in qualsiasi altro posto del mondo. E il perché  è da anni un giallo con mille indizi, indizi su cui si sono costruite mille ipotesi. Ci sono indizi alimentari, la famosa Dieta Mediterranea scoperta da un'equipe di medici americani più di settant'anni fa, e ci sono indizi sociali, storici, antropologici.
Nel Metodo Cilento Luciano Pignataro, enogastronomo e cilentano doc. avvalendosi del supporto scientifico dell'oncologo di fama internazionale Giancarlo Vecchio, approfondisce i perché di questa longevità così sistematica e sorprendente e delinea un modello per una vita non solo lunga, ma soprattutto felice. Attingendo alla saggezza dei contadini, alle usanze e alle tradizioni del territorio, e in particolare alla Dieta Mediterranea che proprio in Cilento ha origine, Pignatario e Vecchio offrono un vademecum da applicare alla vita quotidiniana, con consigli sull'alimentazione e sullo stile di vita. Si tratta di abitudini non impegnative, come prediligere verdure e cereali, scegliere prodotti freschi e di stagione, camminare invece di prendere l'auto, impegnarsi per tenere viva una rete di relazioni sociali che non siano ristrette al solo ambito lavorativo. Significa prendersi il tempo per ascoltare gli altri, anche quando ci raccontano cose che riteniamo inutili: in Cilento il tempo si trova sempre - per lavorare, per meravigliarsi della natura, per scambiare quattro chiacchiere con un amico.
Tanti consigli pratici per disconnetterci da un'esistenza frenetica, dai social network, dalle ansie che affannano le nostre giornate, e riscoprire il valore della lentezza e della slow life. E vivere felici, a lungo.
 
 

 
Luciano Pignataro è Ambasciatore della Dieta Mediterranea. Laureato in filosofia, giornalista professionista, lavora sull'enogastronomia e sui temi dell'agricoltura sostenibile dal 1986 scrivendo per "Il Mattino" e per numerose riviste specializzate. Ha pubblicato libri sulla cucina napoletana, sulla storia della pizza e sul vino e ha collaborato per 18 anni nelle principali guide gastronomiche italiane. Dal 2004 cura uno dei siti più cliccati del settore, www.lucianopignataro.it. Nel 2008 ha vinto il premio Veronelli come miglior giornalista italiano. Di origini cilentane, ogni volta che può si rifugia nell'antica casa di famiglia alle falde del monte Gelbison.
 
Giancarlo Vecchio, di origine cilentana, è stato professore emerito dell'università Federico II di Napoli. Dopo aver ricoperto, nel 1975, la cattedra di Virologia Onologica, dal 1985 è stato professore ordinario di Oncologia, disciplina alla quale ha dedicato la maggior parte della sua attività scientifica, e direttore, dal 1994 al 2000, del Dipartimento di Biologia e Patologia Cellulare e Molecolare; dal 1981, della Scuola di Specializzazione in Oncologia. Accademico dei Lincei sin dal 1995, Giancarlo Vecchio è stato uno scienziato di altissimo livello e ha ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali per la sua attività. I risultati ottenuti dal professor Vecchio e dal suo gruppo nel campo dell'Oncologia e dell'Endicronologia sono stati pubblicati su prestigiose riviste, quali "Nature", "Science" e "Cell".