NAPOLI – MILAN 2-1, MA IL PUNTEGGIO E’ BUGIARDO PERCHE’ GLI AZZURRI SPRECANO TROPPO. INSIGNE MIGLIORE IN CAMPO

Dopo la Caporetto dell’Italia contro la modesta Svezia, con Insigne che si gode la palma del migliore in campo, e con un Ventura che si starà mangiando le mani per non averlo fatto giocare, ritorna il campionato con l’anticipo Napoli-Milan, dopo che la Roma aveva a sua volta vinto contro la tanto decantata Lazio di Inzaghi, che ancora va dicendo che contro il Napoli, se non avesse avuto gli infortuni, avrebbe vinto, e invece si è beccato 4 pappine, il Napoli fa suo anche questa difficile partita contro il Milan assetato di vittorie. E la fa sua per 2-1 contro una squadra che ha giocato alla pari del Napoli sul palleggio (e qui si vede la mano di Montella che sembra avviato sulle orme Sarriane, ma gli manca ancora molto, in particolare gli schemi d’attacco, infatti, per 90’ il Milan non ha impensierito e preoccupato Reina, nemmeno un tiro nella sua porta. 

Il Napoli veniva dal pareggio di Verona contro il Chievo, per cui era motivato ad ottenere la vittoria. Vittoria che è venuta, anche se nell’ultimo quarto d’ora il Milan ha attaccato, mantenuto palla, ma non è riuscito a sfondare la difesa azzura dove ha giganteggiato Koulibaly. 

Il Napoli era primo e rimane primo con 35 punti, e adesso aspetta con la giusta tranquillità il risultato della Juventus In classifica. Insigne era lo spauracchio dei milanesi, avendo segnato quasi sempre contro il Milan. Non a caso Montella si augurava che Insigne non potesse giocare, e proprio il giocatore azzurro è stato uno dei migliori, segnando la prima rete, per un momento contestata, ma il VAR ha dato ragione all’azzurro: il fuorigioco non c’era e rete assegnata.

90’ in cui il Napoli non ha mai subito  e rischiato nulla. Montella dovrà ragionare molto sul perché la sua squadra non segna. Un problema serio perché se domini (non col Napoli) e non segni, va a finire che gli avversari un golletto te lo fanno sempre, di riffe o di raffe. 

E veniamo alla cronaca della partita: Buon inizio del Milan, ma è Jorginho che al 3’ tira male e alto. Al 13’ cross di Insigne sull’accorrente Callejon come sempre sul secondo palo, ma Donnarumma mette in corner. Al 14′ Albiol di testa su angolo, palla a lato. Al 19′ punizione di Mertens, con Kessiè a bordo campo per un fallo su Hamsik in cui ha avuto la peggio, che pennella una parobola per Insigne che manca il pallone di poco. Al 25′ tiro di Mertens tra le braccia di Donnarumma.

Suso, al 27′, partendo da destra, taglia verso il centro, dopo aver superato Hamsik e calcia in porta dai 20 metri, ma la conclusione va ben oltre la traversa. Al 28′ ancora Suso tira ma Reina para a terra. Al 29′ Allan da ottima posizione e dal limite tira debole e centrale, ma Donnarumma blocca facilmente. Al 32′ cross pericoloso di Hamsik, ma Donnarumma respinge in tuffo, Insigne viene murato sul successivo tentativo.

Al 33′ bel contropiede di Hamsik che tira forte ma Donnarumma para. Nemmeno il tempo respirare e il Napoli segna, senza che scada il 33′ con Insigne che batte Donnarumma in uscita. Il portierone devia leggermente ma non può evitare la rete. Contestazioni per un presunto fuorigioco di Insigne, ma il VAR o la VAR dà ragione al Napoli che va sull’1-0. Reazione del Milan che non crea pericoli per la difesa azzurra. Al 45′ Donnarumma anticipa Mertens di poco e mette in corner. Nel recupero del primo tempo Insigne riceve un passaggio da Reina e tira a giro con Donnarumma  che si salva con una paratona.

Finisce il primo tempo: 1-0 per il Napoli.

Al 46′ esce Suso per problemi fisici, uno dei migliori del Milan, al suo posto Andrè Silva.

Al 48′ uno scambio stretto tra Insigne e Mertens, mette quest’ultimo davanti a Donarumma che resta in piedi e respinge alla grande. Errore di Mertens o paratona di Donnarumma?

Al 51′ è Hamsik che tira, ma ancora Donnarumma salva il Milan. Al 66’ esce Mario Rui perché non ne aveva più ed entra Maggio. Rui si era ben comportato fino a quel momento e dà pieno affidamento per il prosieguo del campionato, in attesa di Ghoulam.

Il Milan prende campo e cerca di reagire, ma è inconsistente in attacco e non approda a nulla.

Al 73’ il Napoli raddoppia con Zielinsky, appena entrato al posto di Hamsik,, con un tiro che passa sotto le gambe di Donnarumma. Anche qui contestazione, ma la o il VAR ancora una volta dà ragione al Napoli: non c’è fuorigioco!

Al 75′ contropiede del duo André Silva-Kalinic, c’è un tocco involontario di mano involontario di Koulibaly. L’arbitro fa proseguire. Al 77′ tiro di esterno da fermo di Bonaventura dal limite, ma Reina alza sopra la traversa. Al 78′ entra Rog per Callejon. All’80′ Kalinic di testa trova Reina pronto a bloccare. Il Napoli subisce il possesso palla inconcludente del Milan, ma fino al 90’ non succede niente.Al 91’ il Milan segna quasi all’improvviso. Romagnoli si viene a trovare in buona posizione appena fuori area e tira angolato che supera Reina, nonostante il tentativo di smanacciarlo. Al 93’ brivido per il Napoli per una punizione ai 30 metri che Biglia sparacchia alta. Finisce anche il recupero con il Napoli che porta a casa 3 punti d’oro.

L’impressione è che sul 2-0 il Napoli abbia lasciato campo al Milan con la mente rivolta alla partita di Cahmpion contro lo Shaktar di martedì. 

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6,5, Albiol 7, Koulibaly 7,5, Mario Rui 6,5 (66′ Maggio 6); Allan 6, Jorginho 6, Hamsik 6,5 (69′ Zielinski 6,5); Callejon 6 (78′ Rog 6), Mertens 6, Insigne 7,5. 

ALLENATORE: Sarri 7

MILAN (3-4-2-1): Donnarumma 6,5; Musacchio 6, Bonucci 6, Romagnoli 6,5; Borini 6 (77′ Abate sv), Kessiè 6, Montolivo 6 (85′ Biglia sv), Bonaventura 6; Locatelli 6,5, Suso 6 (46′ André Silva 5); Kalinic 5.

Allenatore: Montella 6 

MARCATORI: 33′ Insigne (N), 73′ Zielinski (N), 90’+1 Romagnoli (M) 

CLASSIFICA SERIE A

Napoli            35

Juventus        31

Roma             30

Inter              30

Lazio              28 

Sampdoria     26

Milan              19

Torino             18

Fiorentina       17 

Chievo            17 

Bologna          17

Atalanta         16

Cagliari           15 

Udinese          12 

Crotone          12

Sassuolo        11 

Spal                10 

Genoa             9

Hellas Verona 6

Benevento      0

FISCIANO (SA), TELEVISIONE 4.0, LA TRASFORMAZIONE DIGITALE NEL MONDO DELLA TV

Switch-off al digitale terrestre di nuova generazione Dvb-T2, 40milioni di apparecchi televisivi da rottamare, Intelligenza artificiale e algoritmi p...

LA DIATOMEA PSEUDO-NITZSCHIA: UN 'SUPER-CLONE' NEL GOLFO DI NAPOLI

Un recente studio a cura dei ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn, pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica "The ISME Journal" del...

PREMIO TUTTOTEATRO.COM ALLE ARTI SCENICHE "DANTE CAPPELLETTI" 2017 – XII edizione FASE SEMIFINALE A CAPRANICA DAL 24 AL 26 NOVEMBRE

CHAMPIONS, IL NAPOLI SCHIANTA LO SHAKHTAR CON INSIGNE, ZIELINSKY E MERTENS 3 - 0

C/MARE DI STABIA (NA), LUMINARIE E FESTIVITA': QUARTIERI UNITI E COMMERCIANTI INSIEME PER IL NATALE

“Illuminato il quartiere. Fondamentale la partecipazione dei commercianti della zona.”

FISCIANO (SA), TELEVISIONE 4.0, RECRUITMENT ED EXPO

NTTData: “Immagina il tuo futuro in un ambiente dove tecnologia, creatività e innovazione contribuiscono a creare un futuro intelligente”. Expo di Nvi...

ROMA, XHU LIVE A NA COSETTA: LA RIVOLUZIONE DI NUOVO LINGUAGGIO MUSICALE

2 dicembre – Ore 22.00 - Na Cosetta – Roma – Via Ettore Giovenale 54/A

Mezzostampa WebTv

+ Slide
- Slide
  • Parla con Noi - Puntata 0

  • Gomorroide il film-conferenza stampa al cinema Metropolitan

  • IL LIBRO: 28 GIORNI - STORIE DI MADRI di Francesca Cutino

  • DIARIO DI UNA FOOD WRITER...a cura di Francesca Cutino

  • Donne nel Sarno. Recupero della Panda Gialla

  • Calendario Mezzostampa 2013

  • 'Reality' di Garrone - I protagonisti al Modernissimo

  • MARCIA PER IL MAURO SCARLATO - 12 GIUGNO 2012

  • notte bianca a scafati.MP4

  • Con Mezzostampa ed Enrico Oro alla Notte Bianca di Scafati tutto può accadere....avi