SICUREZZA, CIRIELLI (FRATELLI D'ITALIA): A CAPACCIO IMPRENDITORI DEL SETTORE BUFALINO LASCIATI SOLI. INTERROGAZIONE AL MINISTRO MINNITI

letto 260 volte
38-cirielli-edmondo08.jpg

"La notte del 31 dicembre due aziende (Masseria Eliseo e l’Azienda Bellelli) del comparto bufalino, due eccellenze del nostro territorio sono state vittime di un'azione criminale. Ad oggi purtroppo devo constatare che a quasi due mesi dall'incendio dei due fienili a Capaccio nonostante i grandi sforzi delle forze di polizia i responsabili non sono stati individuati. Ne' pare sia stata chiarita la matrice del raid": è quanto denuncia Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli di Italia e capolista alla Camera nel collegio plurinominale di Salerno. 

"Oltre alla solidarietà di facciata del Comune, penso invece sia compito delle Istituzioni non solo garantire tutto il sostegno politico e umano ai due imprenditori ma attivarsi con gli strumenti che la legge mette a disposizione di noi parlamentari per sollecitare le autorità competenti a far luce sull'inquietante episodio. Per tale motivo è mia intenzione presentare un'interrogazione al ministro dell'Interno Marco Minniti sull'incendio dei fienili a Capaccio e invito il Sindaco della Città a garantire la massima trasparenza e il controllo del territorio dando il massimo sostegno e collaborazione all’azione delle forze dell’ordine" conclude Cirielli