PREMIO ECCELLENSA ALLA CANTINA VITEMATTA NELLA SECONDA GIORNATA DI "IN VINO CIVITAS"

letto 74 volte
vino-civitasa.jpg

Questo riconoscimento premia l’impegno, la tenacia e lo sforzo compiuto in questi quindici anni e ci nutre di ulteriore forza per andare avanti”. Con queste parole Vincenzo Letizia, presidente della Cooperativa Onlus Eureka che gestisce la cantina Vitematta ha accolto il premio EccellenSA, assegnato dalla Cna di Salerno e consegnato dal giornalista Rai Paolo di Giannantonio, che non ha nascosto la sua ammirazione per la coraggiosa storia d’impresa, premiata come best practices nella seconda giornata di In Vino Civitas.

Il Salone del vino di Salerno, che si è aperto in mare con il DiVintour, la trasferta in costiera amalfitana con un traghetto Travelmar per le aziende vinicole accompagnate a conoscere Minori, nella seconda giornata ha presentato storie di buona pratica. La cantina di Casal di Principe che produce vino su terreni confiscati alla mafia inserendo nel percorso lavorativo persone con disabilità psichica, ma anche il Profagri di Salerno che, a breve, utilizzerà a Scafati terreni tolti alla criminalità per utilizzarli nelle sue attività didattiche. E poi il buon esempio che arriva dal beneventano con il successo ottenuto dal progetto Sannio Falanghina, capitale europea del vino che ad In Vino Civitas, ha raccontato quanto fatto e presentato le prossime attività e Confindustria Salerno che con Edoardo Gisolfi ha presentato la prossima edizione del premio Best Practices.

Questa terza edizione guarda al futuro - ha dichiarato il presidente di Createam Sergio Casola che ha più volte evidenziato la rete di collaborazione che supporta l’associazione a realizzare il Salone del Vino- con la Camera di Commercio e grazie al progetto Pimed, apriremo una finestra anche sul Vino 4.0 ed i progetti che attraverso la tecnologia consentono di apportare innovazioni tecnologiche senza snaturare i processi tradizionali di produzione”.

Il compito è affidato ad Alex Giordano che oggi, lunedì 13 ottobre, in un seminario racconta l’evoluzione digitale di questo settore. Oggi prevista anche una vetrina speciale per le aziende di Confindustria Salerno che potranno presentare le loro novità legate al mondo del vino, dal packaging al neuro marketing. Diversi anche i momenti tecnici promossi dall’Ais. Particolarmente apprezzato dal pubblico il cooking show che ha consentito di conoscere ed apprezzare i prodotti della Tenuta Passerano e il momento gourmet a cura dell’Antica Macelleria Accurso. “Si consolida il percorso congiunto tra cibo e vino, tra etichette pregiate e eccellenze del nostro territorio- ha ribadito Sergio Casola- ringraziamo il pubblico di visitatori che ha fatto registrare numeri da record a questa terza edizione