NAPOLI, CHIAIA, ADDATTILO: "ILLUMINAZIONE ASSENTE, COMMERCIANTI COSTRETTI A CHIUDERE APPENA FA BUIO

Il consigliere della I Municipalità: «A rischio la sicurezza dei residenti,cadute nel vuoto tutte le segnalazioni all'amministrazione comunale»
letto 61 volte
mimmo-addattilo.jpeg

«Illuminazione pubblica assente da settimane nelle stradine secondarie di Chiaia, commercianti costretti a chiudere appena fa buio e residenti che ormai non si sentono più sicuri nemmeno in casa propria». È quanto denuncia Mimmo Addattilo, consigliere della I Municipalità di Napoli.

«La situazione è particolarmente insostenibile in Via Bisignano, Via Fratelli Magnoni e Via Camillo Cucca, ma mi arrivano segnalazioni anche da altre zone del quartiere, dove vengono messe a rischio non solo le attività commerciali, già fortemente colpite dalla crisi economica innescata dalla pandemia, ma la sicurezza dei cittadini», spiega l'esponente del parlamentino di Chiaia-Posillipo-San Ferdinando.

«Il disservizio è stato più volte da me segnalato alla Citelum (azienda che opera nel campo dell'illuminazione pubblica), ma gli alert sono rimasti praticamente inascoltati. E al buio di Chiaia si aggiunge, il buio amministrativo di Palazzo San Giacomo, col Comune ormai lontano anni luce dalle necessità della vita quotidiana. Io continuerò a segnalare finché la situazione non tornerà alla normalità, e non sarà ristabilita la vivibilità nelle zone in cui è venuta a mancare da troppi giorni», conclude Mimmo Addattilo.