ROTONDI: "BERLUSCONI E' IL NOSTRO CANDIDATO, E SARA' IL POPOLO A DECIDERE, NON UNA LEGGE INCOSTITUZIONALE"

letto 122 volte
7-12141756-1512837795704305-1206559543516716270-n.jpg

"Io sono un democristiano anomalo, non amo i giri di parole: il nostro candidato premier è Silvio Berlusconi. Deve essere Berlusconi a prescindere dalla sua stessa volontà". Lo afferma Gianfranco Rotondi, segretario di Rivoluzione Cristiana. "Deve essere Berlusconi - spiega Rotondi -perché questo vuole il popolo e non più solo quello del centrodestra. Non se ne accorge solo chi non gira tra la gente vera. A decidere sul suo ritorno a Palazzo Chigi - conclude il leader di Rivoluzione Cristiana - sarà il popolo e non una legge incostituzionale. Se il popolo col suo voto abroga la Severino, il Parlamento metterà tre giorni ad abrogarla".