REGIONE CAMPANIA, FORMAZIONE, DI SCALA (FI): CLIENTELE E VIOLAZIONI DI LEGGE SU ESAMI DI ABILITAZIONE' ASSESSORE MARCIANI CHIARISCA E REVOCHI ATTI, PRESENTO INTERROGAZIONE

letto 199 volte
5-foto-di-scala-02.jpg

L’assessore Marciani spieghi perché ha bloccato gli esami di chi ha già svolto e concluso i corsi di formazione impedendogli di poter lavorare e partecipare ai concorsi pubblici (alcuni indetti già per fine gennaio) e chiarisca come intende regolarsi sulla richiesta dell’assessorato alla Sanità, cioè di De Luca, di avocare a sé la designazione dei componenti delle Commissioni degli esami di abilitazione degli OSS. Un assessore dovrebbe sapere bene che l’approvazione di nuove norme, pena la loro palese illegittimità, non può e non deve mai danneggiare chi ha già acquisito un diritto e dovrebbe sempre tenere al riparo le istituzioni da tentazioni clientelari, ancor più in piena campagna elettorale. Nelle more di un doveroso chiarimento, revochi intanto, immediatamente, tutti gli atti a partire dalla Delibera 449 e il Decreto 1212 del 2017, coi quali, disponendo le nuove regole per l’accreditamento delle Agenzie formative e lo svolgimento degli esami, si violano le norme di legge sulla nomina delle Commissioni d’esame per le abilitazioni degli Oss e si cancellano con un colpo di spugna mesi e mesi di attività formativa, danneggiando pesantemente e irreparabilmente allievi ed enti di formazione”.

Così, la Consigliera regionale di Forza Italia, Vice Presidente della Commissione Istruzione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala rinviando alla Delibera 449/17 e al Decreto 1211 del 28 dicembre scorso che, disciplinando le nuove norme in materia di accreditamento e attività delle agenzie formative in Campania e dispongono la sospensione dello svolgimento di Esami Finali per i percorsi formativi già conclusi o in fase di conclusione, per il periodo dal 2 gennaio al 31 gennaio 2018.

Tanto la Delibera quanto il decreto – sottolinea l’esponente di Forza Italia che annuncia un’interrogazione urgente all’assessore regionale campano all’Istruzione, Chiara Marciani – sono palesemente illegittimi: vanno revocati subito così come va disposto l’immediato ripristino delle Commissioni esaminatrici e l’indizione degli esami di abilitazione per quanti abbiamo già concluso il proprio percorso formativo”, conclude la consigliera Di Scala.