REGIONE CAMPANIA, FORMAZIONE, DI SCALA (FI): BLOCCO ESAMI È PROBLEMA POLITICO, ASSESSORE SI ASSUMA LE PROPRIE RESPONSABILITA’

letto 308 volte
7-foto-di-scala-02.jpg
Il governo della formazione professionale in Campania è un problema politico non burocratico e se un assessore non legge gli atti o le delibere che dovrà firmare, di chi è la colpa? Solo e soltanto dei soliti funzionari che come al solito, secondo Palazzo Santa Lucia, assumerebbero decisioni all’insaputa della Giunta?”. 
Così, la consigliera regionale Campania, Vice Presidente della Commissione Istruzione della Regione Campania, Maria Grazia Di Scala (FI), sulla vicenda del blocco degli esami di chi ha già svolto corsi di formazione stabilito dagli ultimi provvedimenti che regolamentano il sistema regionale di accreditamento delle Agenzie Formative in Campania.
Peraltro – aggiunge l’esponente di Forza Italia – se non abbiamo chiesto la rettifica di queste norme ma la revoca di tutti gli atti è perché sono complessivamente illegittimi visto che intervengono giuridicamente con specifiche conseguenze su coloro che non sono e non possono essere destinatari diretti di effetti di un provvedimento di consultazione pubblica, peraltro a loro estranea”. “So bene che il blocco degli esami è stabilito da un atto amministrativo, ma ritengo che l’assessore Marciani non può non assumersene la responsabilità politica visto che parliamo del sacrosanto diritto dei cittadini campani che hanno concluso un percorso formativo e vantano giustamente il riconoscimento del titolo abilitativo necessario a lavorare e a partecipare ai concorsi”.