REGIONE CAMPANIA, F. BENEDUCE (FI): BUROCRAZIA SPINTA AI MASSIMI LIVELLI BLOCCA INIZIATIVE SOCIALIi

letto 66 volte
5-florabeneduce.jpg

Ridurre le diseguaglianze ed aiutare chi è in povertà usando la tecnologia è questa la sfida a cui deve rispondere un moderno sistema di servizio sociale” – a dirlo è Flora Beneduce consigliere regionale di Forza Italia intervenuta al seminario organizzato dal SUNAS - Sindacato Unitario nazionale Assistenti sociali - sugli aspetti deontologici e prassi operative del servizio sociale.

La consigliera, ha  ringraziato  IL SEGRETARIO REGIONALE SUNAS GILDA PANICO PER L’INIZIATIVA CHE SI RINNOVA OGNI ANNO SU ARGOMENTI DI ALTO PROFILO LEGATI ALLA FORMAZIONE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI E HA RIMARCATO CHE “DEONTOLOGIA E PRASSI OPERATIVE DEL SERVIZIO SOCIALE  SONO DUE ASPETTI CHE SI MUOVONO NELLA STESSA DIREZIONE CHE È  QUELLA DI  difendere i diritti delle persone a tutti i livelli”.

Viviamo in un tempo difficile in cui i bisogni sociali sono in forte aumento – ha commentato – e le nuove tecnologie rischiano di tradursi in processi di disumanizzazione e di allontanamento dalle vere relazioni”. “Per rilanciare il ruolo del servizio sociale bisogna avviare una vera e propria semplificazione”.

La burocrazia, spinta ai massimi livelli, blocca qualsiasi iniziativa si vuole mettere in campo persino a titolo di volontariato”. “In Campania bisogna puntare e rafforzare il servizio sociale e il governo di questa regione è  chiamato a rispondere adeguatamente sia finanziando le azioni sia semplificando le procedure” – ha concluso la Beneduce.