INPS. IL TRIONFALISMO DEL M5S NON CORRISPONDE A REALTÀ: IL DL DIGNITÀ AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE ED ESPLODE L’UTILIZZO DELLA CASSA INTEGRAZIONE

Pangea, lo spettacolo sui continenti all’Augusteo
letto 144 volte
2-renato-brunetta1.jpg

“Occorre fare qualche precisazione al trionfalismo dei 5Stelle relativo ai dati diffusi dall’Osservatorio Inps sul mercato del lavoro. Tra il primo trimestre 2018 e il primo trimestre 2019 vi sono 170mila assunzioni in meno e, quindi, minore dinamismo sul mercato del lavoro.

Le assunzioni a tempo indeterminato sono solo marginalmente superiori a quelle dell'anno scorso (se si fa eccezione del mese di gennaio che è stato un mese assolutamente anomalo); le assunzioni a termine diminuiscono, le assunzioni in apprendistato sono stabili mentre quelle in somministrazione crollano.

Il mercato si sta progressivamente irrigidendo e ciò è confermato da una diminuzione lieve delle cessazioni. Il saldo annualizzato, infatti, precipita vertiginosamente da +351mila a +537mila, registrando, quindi, minore occupazione.

L'aumento delle trasformazioni da termine a tempo indeterminato è il risultato di un dato eccezionale in gennaio. Le trasformazioni di febbraio e marzo sono il 60% in meno di gennaio e sono anche in calo tra febbraio e marzo (e solo 30mila in più rispetto agli stessi mesi del 2018). L'effetto positivo, sia pure marginale, è relativo agli incentivi per i giovani. Ne consegue che vi è meno occupazione nel complesso.

Come il governo del Pd, anche il governo giallo-verde opera solo la redistribuzione da contratti a termine a contratti a tempo indeterminato mentre, nel frattempo, la torta dell'occupazione totale si restringe. Si crea, in sostanza, disoccupazione, destinata ad aumentare anche sulla base dei dati forniti ieri dall’Istat.

Nel frattempo, esplode l'utilizzo della cassa integrazione e degli ammortizzatori sociali. Solo incentivi fiscali e contributivi possono agevolare le assunzioni ed è per questo la ricetta di Forza Italia l’unica in grado di ridurre in maniera significativa il cuneo fiscale”.