CAMPANIA, BENEDUCE: "CHE FINE HA FATTO LA LEGGE SUL CAREGIVER FAMILIARE'"

Flora Beneduce: Consigliere Regionale, Segretario Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania
letto 169 volte
7-flora-beneduce.jpg

"Che fine ha fatto la legge regionale sul caregiver familiare approvata a novembre del 2017?
E che fine hanno fatto i fondi stanziati in quella legge? Come sono stati spesi? Per quali azioni?". Lo chiede la consigliera regionale Flora Beneduce in una interrogazione a risposta scritta indirizzata al governatore Vincenzo De Luca e all'assessore alle Politiche sociali Lucia Fortini.

Beneduce, proponente della legge n. 33/2017 della Campania, che ha il merito di aver introdotto nella legislazione regionale norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare, ricorda nell'interrogazione che "in Campania l'80% circa delle persone affette da gravi patologie, quali anziani fragili o non autosufficienti e persone affette da malattie neurodegenerative (Parkinson, Alzheimer, sclerosi laterale amiotrofica) è assistito al proprio domicilio da un familiare, spesso coadiuvato a vario titolo da personale straniero".

"La legge regionale n. 33 del 20 novembre 2017, nell'ambito del processo di valorizzazione delle cure familiari, mira - spiega Beneduce - a colmare un vuoto normativo riconoscendo un ruolo chiave al caregiver e alle associazioni che rappresentano questa categoria, tenendo conto degli standard e dei sistemi assistenziali europei e nazionali".

Di qui l'interrogazione che punta a far luce sullo stato di attuazione della legge sul caregiver.
"Vorremmo conoscere - evidenzia la consigliera azzurra - se presso la Giunta regionale sia stato istituito o meno il Registro dei caregiver familiari, previsto dall'art. 8 della norma. Così come vorremo essere informati sull'eventuale erogazione delle somme appostate nella legge per le annualità 2017 e 2018".
(ANSA).