CAMPANIA, A. CESARO (FI): OMBRE LUNGHE SUL CONCORSONE, NESSUN CHIARIMENTO DAL GOVERNO DE LUCA. GLI TERREMO IL FIATO SUL COLLO

letto 68 volte
137-armando-cesaro-01.jpg

Come previsto, sul concorsone regionale nessuna smentita: è saltato il cronoprogramma e la giunta De Luca non ha provveduto a disporre le sanzioni, peraltro ridicole, al Formez per i gravi ritardi accumulati, limitandosi a chiedere lumi all’ente di formazione, guarda caso il giorno in cui ho depositato l’interrogazione”. Così, a margine della seduta del question time del Consiglio regionale campano di oggi, il capogruppo di Forza Italia Armando Cesaro che sul caso dei ritardi del cosiddetto Concorsone regionale ha presentato un’interrogazione a risposta immediata.

Scaricare le responsabilità di questo disastro sulle complessità del concorso, così come fa il governo De Luca - sottolinea Cesaro -, è infantile vista la prevedibilità delle stesse e l’esperienza del Formez”. “Imporre poi ai candidati una costosa trasferta romana per poter assistere alle attività di verifica degli elaborati, per il semplice fatto che il Formez e Ripam hanno sede a Roma, è incredibile”, rimarca l’esponente di Forza Italia.

Quella di oggi - aggiunge - avrebbe potuto essere almeno l’occasione per dare qualche notizia sulla pubblicazione dei risultati delle prove preselettive per la Categorie C, ma nulla. Neppure questo”. “Siamo insomma di fronte alla cronaca di un’operazione comunque poco trasparente, come molte zone d’ombra e sulla quale continueremo gli approfondimenti in tutte le direzione”, conclude Cesaro.