REGIONALI, IMPRESENTABILI, FI CAMPANIA: COMMISSIONE PARLAMENTARE NON ISPIRATA A GARANTISMO

letto 96 volte
1-logo-fi.jpg

Un conto è l'applicazione di un codice di autoregolamentazione interna dei partiti, garantista o giustizialista che sia, altro è brandire a 24 ore dal voto uno strumento legittimo quanto si vuole ma che sta diventando ormai sempre più ‘politico’ e utilizzato per screditare gli avversari, perché oramai a questo ruolo rischia di ridursi la commissione parlamentare che all'approssimarsi di ogni tornata elettorale decreta, giudica e condanna i candidati ancor prima che un giudice naturale possa esprimersi definitivamente su eventuali procedimenti in corso.  In Campania Forza Italia, movimento politico garantista e rispettoso della Costituzione ben più di altre sedicenti forze democratiche, ha espresso le proprie candidature nel più assoluto rispetto della legge e difenderà sempre, senza avventurarsi in strumentali e affrettati giudizi che non siano politici, tutti i candidati di tutti gli schieramenti ai quali la nostra Costituzione consente la candidatura”. Lo afferma il coordinamento regionale di Forza Italia commentando le determinazioni della Commissione parlamentare Antimafia sugli impresentabili.