NAPOLI, TEATRO AUGUSTEO, AL VIA LA V EDIZIONE DI "DANCING FESTIVAL...LA DANZA CHE FA DEL BENE!"

Il 19 novembre al teatro Augusteo andranno in scena insieme danza e solidarietà.
letto 59 volte
df17-0023.jpg

Danza e solidarietà. Ovvero “Dancing Festival ..la danza che fa del bene!”. Dopo il successo delle edizioni precedenti, si ripropone al grande pubblico ed agli appassionati dell’arte coreutica, l’appuntamento è per il 19 novembre presso il Teatro Augusteo di Salerno. Il Festival nato da un’idea di Carmine Landi, coniuga la passione per la danza con il valore della solidarietà, il ricavato sarà destinato in parte a Save the Children, che dal 1919 lotta per i diritti dei bambini e per migliorare le loro condizioni di vita in tutto il mondo e, parte alla A.I.L.M.A.G. Associazione Italiana Lottaal Melanoma Amici di Gabriella (Mercato S. Severino - SA), un sodalizio che vuole essere “Sentinella attiva contro il melanoma”.

88 scuole di danza, 800 partecipanti di età compresa tra gli 8 ai 27 anni, 217 esibizioni suddivise nelle varie categoria children/under 14, junior/over 14, senior; E ancora, 10 le regioni di provenienza: Toscana, Marche, Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Questi i numeri del Dancing Festival, alla sua quinta edizione. Il Concorso è aperto alle scuole di danza e ai ballerini non professionisti che vogliono dare visibilità ai propri lavori coreografici. Dal punto di vista artistico, l'intento è quello di far incontrare i giovani che si dedicano alla danza creando un’occasione di confronto tra le varie forme di danza e di offrire ai partecipanti un momento di crescita artistica e umana. Danza classica e neoclassica, contemporanea, moderna, hip hop, special show e composizione coreografica quest’ultima è una sezione indipendente dedicata al lavoro dei coreografi, una vetrina per presentare il proprio stile e mostrare la propria idea coreutica: al Teatro Augusteo non mancherà niente.

La giuria è composta dai maestri di fama internazionale: Bill Goodson, André De La Roche, Germana Bonaparte, Stéphane Fournial, Ludmill Cakalli, Sponky, Gianni Wers. I giurati avranno il compito di assegnare ai partecipanti premi non in denaro del valore di oltre 50.000 euro: oltre a coppe, medaglie e attestati di partecipazione, nelle diverse sezioni e categorie, saranno assegnate le medaglie al “TALENTO”, i premi speciali: “PRESENZA SCENICA” “MUSICALITÀ”, “ENERGIA”, “INTERPRETAZIONE”, “INNOVAZIONE”, nelle diverse categorie, ai coreografi con le coreografie aventi il totale dei voti più alto, le targhe “TOP CHOREOGRAPHER”. Il Trofeo “DANCING FESTIVAL” verrà assegnato alla coreografia con il totale dei voti più alto in assoluto, indistintamente da sezione e categoria.

Media partner: Radio Bussola 24, con il sostegno di DADA marketing e comunicazione, Micro e Mega Photo ed il support friend Danzastore.com. 

Con preghiera di pubblicazione e copertura mediatica, per cui si ringrazia anticipatamente.

Dancing Festival – cell.: 346 879 98 11

www.dancingfestival.it 

Salerno, 13 novembre 2017 

LA GIURIA 

Bill Goodson, coreografo e danzatore di successo con una grande carriera internazionale, ha ballato e coreografato i video dei Jackson Five, Michael Jackson, Diana Ross, Steavie Winwood, Gloria Estefan. È uno dei fondatori del Wacking e del Punking, stili di strada vicini ai Funky Styles e all'Hip-Hop che presero forma e importanza negli U.S.A. negli anni settanta. In Italia ha curato le coreografie di diversi programmi televisivi, fra gli altri: “TORNO SABATO ...E TRE” e “MA IL CIELO E’ SEMPRE PIU’ BLU” con Giorgio Panariello; "CHIAMBRETTI NIGHT", "GRAND HOTEL CHIAMBRETTI"; "SOGNO E SON DESTO 3" con Massimo Ranieri. Attualmente è coreografo del tour “Zerovskij solo per Amore” di Renato Zero. 

Stéphane Fournial ha iniziato i suoi studi di danza con Solange Golovine, Raymond Franchetti e Rosella Hightower. Approdato poi al Ballet de Marseille, con Roland Petit, ha proseguito la sua carriera artistica come primo ballerino all’Opéra du Nord di Lille, per affermarsi in seguito, sempre come solista, al Badisches Staatstheater di Karlsruhe e all’Opéra du Nord in Francia, con il Tokyo Ballet, dove si è esibito come Principal Guest. Artista completo, in Europa, ha sempre ottenuto favorevoli valutazioni, tra cui il riconoscimento al valore il Premio Léonide Massine per l’Arte della Danza nel 1995 e il Premio Festival Split nel 1998. Nel 2009 gli è stata conferita la nomina di Cavaliere delle Arti e delle Lettere dal Ministro della Cultura Francese Frédéric Mitterand. Lasciate la scena ha proseguito il suo percorso come coordinatore artistico per il Mönchengladbach e successivamente con l’Het Nationale Ballet. Attualmente è direttore della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli. 

André De La Rochea solo otto anni fa parte del musical “The King and I”, successivamente vince una borsa di studio triennale di danza classica, diretta da Eugene Loring coreografo dell’American Ballet Theater. A diciotto anni danza in molti musical, spettacoli musicali e varietà televisivi: “Can Can”, “West Side Story”, “Lola Falana Show”, “Diana Ross Show”, “Juliet Prowse Show”, “Sonny and Cher Show”, “Ringo Star Show”.

Nel 1979 scritturato come solista dal grande maestro del musical Bob Fosse arriva in Italia con Dancing, nel 1984 torna in Italia ospite del Festival di Spoleto. Nel 1985 è protagonista ballerino nel film “Joan Lui”. Nel 1986 è primo ballerino nello show di Rai Uno “Serata d’Onore” e “Fantastico 8”, é coreografo e ballerino: “Jeans 2”, “Europa Europa”, “Taormina Arte”, “Festival di Saint Vincent”, “Riva del Garda”, “Avanspettacolo”, “Sotto le Stelle”, “Saluti e Baci”, “Bucce di Banana”, “Champagne”, “Beato fra le donne”, “Rose Rosse”, “Viva le Italiane”, “Gran Caffé”, “Premio David di Donatello”. Nel 2000 “Buffoni”.

Vittoria Ottolenghi scrive: “…è uno dei migliori ballerini jazz del mondo, è il Nureyev della danza jazz” e gli dedica due special in “Maratona d’Estate” su Rai Uno nel 1988 e nel 1994. 

Germana Bonaparte diplomata all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, perfeziona gli studi a New York, Los Angeles, Londra e Parigi.

Nel 1991 inizia la professione di ballerina professionista partecipando alle trasmissioni televisive Rai e Mediaset: “Fantastico”, “Partita Doppia”, “Buona Domenica”, “Ultimo Waltzer”, “Campioni di Ballo” e “Ciao Darwin”. Ha preso parte ai tour mondiali di Kylie Minogue e Geri Halliwell come ballerina e assistente coreografa di Luca Tommasini e ai video clip di Robbie Williams, Kylie Minogue e Geri Halliwell. In Italia ha preso parte al tour di Claudio Baglioni.

Dal 2002 inizia esperienze come coreografa in trasmissioni come “Buona Domenica”, “Vuoi ballare con me”, “Ora ci vorrebbe un amico” e “Domenica In…”, in teatro negli spettacoli di Biagio Izzo e in negli spot di Garnier e Danone, è stata assistente coreografa di Tommassini nel programma “Stasera pago io” con Fiorello, su Rai1. Attualmente ha affiancato il coreografo Giuliano Peparini nel serale di “AMICI di Maria De Filippi” e nel debutto dell’Opera Musicale Moderna “GIULIETTA e ROMEO” di David Zard. 

Jean Marie Didier Mamona aka SPONKY fin dalla sua infanzia è stato in contatto con la musica funky e da discoteca, fino all’incontro con il rap e l’hip-hop. Il suo senso del ritmo e il suo talento per la danza ebbero espressione inizialmente in palcoscenici di scuola.

Grazie allo stile unico e alla vitalità dello spettacolo la formazione vince ben due volte, nel 1995 e nel 1996, in Mannheim, riuscendo anche a spiazzare i 170 gruppi che partecipano al REEBOK CITY JAM CONTEST nel 1996. Poco dopo così Sponky diviene una delle stelle emergenti nel firmamento dello spettacolo in Germania.

Ballerino e coreografo per importanti artisti dello spettacolo mondiale quali: R.Kelly, B2K, N’Sinc, Sean Paul, Backstreet Boys, Mariah Carry, Britney Spears. 

Gianni Eligiano aka WERS è uno degli esponenti di spicco della scena Hip Hop italiana, da anni è presente in qualità di ballerino professionista nelle più importanti trasmissioni televisive RAI e Mediaset: TALE E QUALE SHOW, FESTIVAL DI SANREMO, I MIGLIORI ANNI, ZELIG, VENGO ANCH'IO, LASCIAMI CANTARE, GRANDE FRATELLO, TELETHON, MISS ITALIA:

Perfeziona ed affina la sua danza con i pionieri della scena hip hop ed house di Parigi e New York così da arrivare a vincere importanti battle italiani,tra cui Juste Debout Italy House nel 2009 e 2014 andando a rappresentare l'Italia nella finale mondiale di Parigi, per continuare ancora oggi il suo percorso nella scena italiana e mondiale. 

Ludmill Cakalli formatosi all’ Accademia di Tirana, sotto la guida del maestro Miltiadh Papa, già primo ballerino del teatro Bolshoi di Mosca, è uno dei migliori allievi di Assaff Messerer e Hajdar Shtuni, primo ballerino dell'Opera di Tirana. Nel 1978, all'età di vent'anni, consegue il diploma ed entra nel corpo di ballo dell'Opera di Tirana in qualità di solista, contemporaneamente consegue il titolo di insegnante presso l'Accademia di ballo, che lo porta alla docenza di danza classica all'Accademia di Tirana dal 1978 al 1991. Nel 1980 è primo ballerino dell'Opera di Tirana, e cinque anni dopo è nominato Maître de Ballet. Nel 1998 diventa docente di danza classica presso la Scuola di formazione per le Arti dello Spettacolo M.A.S. di Milano. In qualità di coreografo ha curato per molti anni le coreografie degli spettacoli dell'Opera di Tirana e di balletti di repertorio in Albania, Italia e Spagna.

È stato ospite del programma Amici di Maria De Filippi, in qualità di giudice.