CALA IL SIPARIO SU DANCING FESTIVAL, PARTE DEL RICAVATO A SAVE THE CHILDREN E A.I.L.M.A.G.

letto 109 volte
trofeo2.jpg

Si è conclusa la V edizione di "Dancing Festival ..la danza che fa del bene!" concorso dedicato ai diversi linguaggi della danza che ha visto la partecipazione di ben 89 scuole provenienti da tutta Italia. La kermesse si è svolta presso il Teatro Augusteo, il cui palcoscenico, ha visto le esibizioni di oltre 800 danzatori che sognano di fare della danza la propria scelta di vita.

Dancing Festival, nato da un’idea di Carmine Landi, arrivato alla sua quinta edizione, concretizza il connubio tra danza e solidarietà, il ricavato sarà destinato in parte a Save the Children, che dal 1919 lotta per i diritti dei bambini e per migliorare le loro condizioni di vita in tutto il mondo e, parte alla A.I.L.M.A.G. Associazione Italiana Lottaal Melanoma Amici di Gabriella (Mercato S. Severino - SA), un sodalizio che vuole essere “Sentinella attiva contro il melanoma”.

"La grande partecipazione di danzatori e di pubblico, sono la testimonianza del successo della quinta edizione, ancora una volta la sensibilità artistica, umana e solidale ha vinto, - ha dichiarato Carmine Landi, direttore artistico – tutto in linea con lo spirito del Festival, nato al fine di dare un contributo alle diverse associazioni che in questo momento di crisi si trovano in difficoltà. E' un modo per fare del bene al prossimo attraverso la danza''.

Un giorno dal carattere benefico interamente dedicato alla danza, quindi, che ha anche rappresentato, per tutti i partecipanti, un’occasione per farsi notare ed un'opportunità di crescita artistica dinanzi ad una giuria importante. A valutare i talenti; infatti, sono stati i maestri Bill Goodson, André de La Roche, Germana Bonaparte, Ludmill Cakalli, Stéphane Fournial, Sponky, Gianni Wers.

Tanti i premi in palio dal valore di oltre 50.000 euro che sono stati vinti, come borse di studio per prestigiose accademie ed eventi nazionali di danza, coppe, medaglie e attestati di partecipazione, che sono stati consegnati ai ballerini più talentuosi. Il trofeo Dancing Festival è stato assegnato ex-aequo con voto 51 a ben tre coreografe delle scuole partecipanti: Francesca Vasta della Roma City Ballet di Roma con la coreografia “The Ball” eseguita da Giorgia Spissu categoria junior; Rita Magliulo e Patrizia D’Amico della Giselle di Caserta con la coreografia “Rewind” eseguita dal gruppo di moderno categoria children; Viviana Riti della Bailamos di Roma con la coreografia “Control” eseguita dal gruppo di hip-hop categoria over 14.

Media partner: Radio Bussola 24, con il sostegno di DADA marketing e comunicazione, Micro e Mega Photo ed il support friend Danzastore.com.