NAPOLI, TEATRO AUGUSTEO: "LUCIO INCONTRA LUCI", LA VITA, LA STORIA E LE CANZONI DI LUCIO DALLA E LUCIO BATTISTI

SCRITTO DA LIBERATO SANTARPINO CON SEBASTIANO SOMMA
letto 271 volte
img-20180111-wa0002-resized-20180112-122659478.jpg

Uno spettacolo scritto da Liberato Santarpino che racconta i successi e i lati più intimi di due tra i più grandi cantanti ed autori nella storia della musica italiana: “Lucio incontra Lucio” è dedicato alla memoria di Lucio Dalla e Lucio Battisti, due artisti per molti aspetti diversi ma accomunati da una sconfinata passione per la musica e nati curiosamente a poche ore di distanza, il 4 marzo 1943 Dalla (come da titolo del famoso brano) e il 5 marzo dello stesso anno Lucio Battisti.

Protagonista dello spettacolo l'attore Sebastiano Somma,in veste di attore e regista . I brani saranno cantati da un Ensemble vocale composto dalle eccezionali voci di Alfina Scorza, Emilia Zamuner, Paola Forleo e Luca Spina, accompagnato da un quintetto jazz capitanato da Sandro Deidda al sax, Guglielmo Guglielmi al pianoforte, Aldo Vigorito al contrabbasso, Giuseppe La Pusata alla batteria e Lorenzo Guastafierro al vibrafono, ma toccherà a Somma il compito di rappresentare i lati più umani di Dalla e Battisti. Due musicisti che hanno rinnovato profondamente la canzone italiana, influenzando inevitabilmente tutti coloro che sono venuti dopo.

Battisti lo ha fatto in modo più personale, scegliendo di non apparire sulle scene per diversi anni, evitando i concerti e formando con Mogol (autore dei testi di gran parte delle sue canzoni) un sodalizio che resterà nella storia della musica italiana; Dalla, autore estroso capace di scrivere testi eccezionali, è stato meno solitario, ha duettato con i più grandi cantanti italiani e internazionali ed ha fatto conoscere (insieme a Morandi, Guccini ed altri) la sua Bologna nel mondo, dando vita ad un filone cantautorale che oggi rivive in artisti come Cesare Cremonini e Samuele Bersani.

Lucio incontra Lucio” è uno spettacolo in cui si immagina un incontro di anime ed arte che purtroppo non è mai avvenuto: Dalla infatti chiese a Battisti negli anni ottanta di lavorare insieme ad una tournée e ad un disco, ma Battisti rifiutò. Dopo oltre trent’anni da quel giorno Sebastiano Somma tenta di mettere sul palco quell’incontro artistico, immaginando come sarebbe potuto essere: “Lucio incontra Lucio” ripropone i successi che hanno segnato un’epoca ed offre al pubblico un doppio ed accurato ritratto dei due, da cui emergono affinità e differenze.

Lo spettacolo contribuisce alla ricerca dell'ospedale Pascale di Napoli