LA GIVOVA SCAFATI BASKET INGAGGIA STEFANO SPIZZICHINI, FRATELLO DI GABRIELE

letto 194 volte
stefanospizzichini.jpg

La Givova Scafati rende noto di aver trovato l’accordo fino al termine della stagione in corso con l’atleta Stefano Spizzichini, fratello di Gabriele (già tesserato gialloblù), proveniente dal Lighthouse Trapani (serie A2, girone ovest), società con la quale ha giocato fino all’ultimo turno di campionato, prima di risolvere consensualmente il contratto che lo legava alla stessa. Ala forte del 1990 (circa due anni più grande del fratello Gabriele) e figlio d’arte (il padre Marco ha giocato in massima serie con Il Messaggero Roma), ha mosso i suoi primi passi alla SAM Basket Roma, mentre la prima esperienza senior l’ha vissuta in massima serie nelle Marche alla Sutor Montegranaro (2006). Dopo una breve esperienza in serie C con la casacca della Lazio Basket (2007/2008), ha militato per diverse stagioni in serie A dilettanti, passando per Lumezzane, Ozzano, Virtus Siena, Ragusa e Firenze (due stagioni). Nel 2013, in serie B, si è unito al roster della nuova Fortitudo Bologna, prima di diventare (stagione 2014/2015) il migliore realizzatore della NPC Rieti che si è aggiudicata la vittoria del campionato di serie B. La stagione successiva è approdato in Campania in serie A2 nel neopromosso Agropoli, dove si è distinto con 7 punti e 4 rimbalzi in media a partita. La scorsa stagione ha militato nelle fila del Basket Recanati, dove ha collezionato 4,5 punti (44% da due) e 4,3 rimbalzi di media in 30 gare disputate. In questi primi mesi dell’attuale stagione agonistica ha invece giocato venti partite a Trapani con 5,9 punti (50% da due) e 3,9 rimbalzi di media.

Dichiarazione del neoacquisto Stefano Spizzichini: «E’ stato un vero onore ricevere le lusinghe di una società prestigiosa come Scafati. Per me poi è un gran piacere ritrovare mio fratello Gabriele, con cui non giocavo insieme dai tempi delle giovanili. Per me lui rappresenta un importante punto di riferimento, perché mi aiuterà sicuramente ad integrarmi meglio nel gruppo, anche se sono agevolato dal fatto di conoscere buona parte del roster e dello staff gialloblù. Sono davvero contento di aver fatto questa scelta e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Faccio il mio personale in bocca al lupo alla società di Trapani, dove ho trovato un ottimo ambiente e conosciuto persone straordinarie, ma ho ritenuto che questa di Scafati potesse rappresentare per me una migliore ed irrinunciabile opportunità».