TURNO DI RITORNO AL VIA, LA GIVOVA SCAFATI BASKET RICOMINCIA DA BERGAMO

INTANTO LA GIVOVA SI E' AGGIUDICATA LE PRESTAZIONI DI MARCO PASSERA, IL NUOVO PLAYMAKER
letto 48 volte
4-aaronthomas-givovascafatibasket-e1530700296280-620x350.jpg

Il campionato di serie A2 è ormai giunto al giro di boa. Il prossimo fine settimana, infatti, inizierà il turno di ritorno in entrambi i gironi (est ed ovest) in cui si compone il più importante torneo dilettantistico nazionale. La Givova Scafati, reduce dalla rocambolesca vittoria di Frosinone contro la BPC Virtus Cassino, proverà a bissare il risultato positivo in trasferta anche nel prossimo incontro a Bergamo, contro quella formazione che, all’esordio stagionale, riuscì ad imporsi al PalaMangano con un canestro a fil di sirena. Fu quella la vittoria che, al di là di ogni pronostico, lanciò prepotentemente le ambizioni del club lombardo, attualmente in cima alla classifica del girone ovest, a braccetto con la Virtus Roma.

Si disputerà in anticipo, sabato sera (ore 20:30), la sfida tra le due formazioni, a cui non mancano le giuste motivazioni per provare ad imporsi l’una sull’altra: quella di casa deve provare a mantenere la leadership del raggruppamento, mentre quella ospite deve invece confermare il buon momento di forma e riscattare la sconfitta patita all’andata a campi invertiti. La Givova Scafati, che potrà contare anche sull’apporto, sulla vivacità e sulla freschezza atletica sotto le plance dell’ultimo arrivato Pavicevic, dovrà fare i conti con un collettivo, quello allenato dall’esperto coach Sandro Dell’Agnello, che gioca una pallacanestro ordinata e semplice, nella quale spicca la propensione difensiva. E poi, dispone di un organico che sta viaggiando su medie elevate, in particolare i due statunitensi Roderick (20,5 punti e 10,8 rimbalzi) e Taylor (18,2 punti e 5,6 assist), ma anche il centro Benvenuti (11,2 punti) e l’ala grande Fattori (10,6 punti), con quest’ultimo che ha avuto in passato una fugace apparizione a Scafati (stagione 2009/2010 in Legadue). Non vanno poi dimenticati gli esperti Sergio (ala piccola) e Casella (guardia) ed i giovani Zucca (ala grande) e Zugno (playmaker) a completamento di un organico che sta sorprendendo tutti a suon di risultati.

Dichiarazione del playmaker Brandon Solazzi: «Stiamo attraversando un buon momento di forma, come dimostrano le tre vittorie conseguite negli ultimi quattro incontri, che sono il frutto del duro ed intenso lavoro che quotidianamente svolgiamo in allenamento. Vogliamo continuare questo trend positivo anche contro Bergamo, che, sovvertendo i pronostici della vigilia del campionato, sta sorprendendo tutti a suon di vittorie. E’ una squadra molto aggressiva, temibile, dotata di atleti di ottima caratura tecnica e pertanto dovremo stare molto attenti e concentrati, per provare a strappare la vittoria. Il loro Roderick è uno dei migliori statunitensi del campionato, ma Bergamo dispone anche di altri atleti altrettanto temibili, come Taylor, Benvenuti, Zucca, Zugno e Fattori, che stanno facendo molto bene in questo campionato».

Dichiarazione del capo allenatore Lino Lardo: «Abbiamo risalito la classifica, siamo reduci da due belle vittorie in casa, mentre a Cassino abbiamo disputato una partita strana ma di carattere, nella quale siamo riusciti a ribaltare un passivo importante, grazie anche al sostegno dei nostri supporters, che ci hanno seguito in massa anche in trasferta, dandoci la spinta decisiva nei momenti topici del match. Il nostro prossimo avversario Bergamo non può più essere definito una sorpresa, perché oggi è una vera e propria certezza. Gioca molto bene una pallacanestro solida, difende forte e, pertanto, servirà la migliore Givova Scafati per tornare a casa vittoriosi. Siamo fiduciosi, il test è difficile, ma siamo in crescita e sono certo che faremo una bella partita. Bergamo è un mix di giocatori esperti ed altri giovani. Ma la differenza la sta facendo il collettivo. Vogliamo riscattare la prima di campionato, non ci mancano le motivazioni e non mancano neppure a me che a Bergamo ho iniziato la mia carriera di allenatore e la scorsa stagione, quando allenavo ad Udine, vi ho perso dopo tre supplementari». 

Arbitreranno l’incontro i signori Ursi Stefano di Livorno, Tallon Umberto di Bologna e Valleriani Daniele di Ferentino (Fr). La partita sarà trasmessa in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro, tramite il servizio in abbonamento prepagato “LNP TV Pass” al seguente link: https://tvpass.legapallacanestro.com/. Sarà inoltre trasmessa in diretta radiofonica streaming su ViviRadioWeb (media partner della Givova Scafati) dal sito internet https://vivicentro.it/viviradioweb/ e dalla pagina Facebook https://www.facebook.com/ViViCentroRadio/. Inoltre, sarà possibile assistere alla visione della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 20:45) e mercoledì (ore 15:00).  

Intanto, con una brillante operazione di mercato, la Givova Scafati si è aggiudicata le prestazioni dell’esperto playmaker Marco Passera, attualmente inattivo, ma in ottime condizioni fisiche, tali da poterne consentire l’impiego in campo, agli ordini di coach Lino Lardo, già domani sera a Bergamo, in occasione della prima giornata di ritorno del girone ovest del campionato di serie A2. Nato a Varese il 17 febbraio del 1982, l’atleta di 180 cm di altezza cresceva cestisticamente nel vivaio della Robur Et Fides Varese (guadagnandosi anche 12 presenze in nazionale under 18), dove esordiva pure in prima squadra (serie B Eccellenza), terminando la sua esperienza con 11,9 punti di media (stagione 2000/2001). Si spostava poi a Vigevano (serie B Eccellenza) per restarci solo un anno, perché nel 2002 passava a Soresina (serie B Eccellenza), dove invece si tratteneva per ben cinque stagioni di fila, centrando nel 2006 la promozione in Legadue ed il titolo di M. V. P., con 11,4 punti, 2,8 assist e 2,5 palle rubate di media. Nella seconda categoria nazionale, l’anno successivo, veniva premiato come migliore playmaker (8,3 punti, 2,6 rimbalzi, 3,3 assist e 2,6 rubate di media), meritando l’ingaggio in serie A della Pall. Varese. L’impatto con il più importante campionato nazionale era talmente positivo (5,7 punti, 2 rimbalzi, 2,3 assist e 2,5 rubate per partita) da guadagnarsi l’appellativo di “rookie dell’anno” dal portale www.eurobasket.com. Le sue ottime prestazioni gli valevano anche la chiamata di coach Charlie Recalcati in nazionale. Nel 2008/2009 giocava un ruolo determinante nel ritorno in massima serie di Varese (7,3 punti e 2,8 assist), meritandosi la riconferma per la stagione 2009/2010 in Serie A (4,9 punti e 1,6 assist). Scendeva in serie A dilettanti nel 2010/2011 per indossare la casacca di Piacenza (13,3 punti, 2,6 rimbalzi e 3,4 assist), che la stagione successiva veniva ripescata in Legadue, chiudendo ai quarti di finale play-off (7,3 punti, 2,3 rimbalzi e 2,7 assist). Nel 2012/2013 iniziava il campionato di Legadue a Capo D’Orlando, ma a gennaio era vittima di un grave infortunio alla mano, che lo costringeva ad una lunga degenza. Nella stagione successiva si divideva tra Imola (Div. Naz. A Gold) e Chieti (Div. Naz. A Silver), mentre nel 2014 firmava per la Leonessa Brescia (serie A2), conquistando la promozione in massima serie e restandovi fino a gennaio 2017, prima di vestire la maglia di Latina fino al termine della stagione. Nel 2017/2018 chiudeva l’accordo con la Viola Reggio Calabria, facendo registrare 4,1 punti, 2,2 rimbalzi e 2,3 assist di media a partita, prima di passare all’Assigeco Piacenza, dove terminava invece la stagione con 3,6 punti ed altrettanti assist di media. La società intanto rende noto che il proprio tesserato Claudio Tommasini si è sottoposto ad intervento chirurgico ad opera del dr. Rocchi di Reggio Emilia. L’operazione è perfettamente riuscita e l’atleta tornerà disponibile entro un paio di mesi, nei quali effettuerà diversi cicli di terapie riabilitative.