FIORENTINA-NAPOLI 0-0: NAPOLI SPRECONE CON MERTENS, MILIK E INSIGNE

Ben 6 chiare occasioni da gol sprecate dagli attaccanti azzurri sottoporta. Super Lafont
letto 122 volte
fiorentina-napoli.jpg

La Fiorentina veniva considerata la squadra più in forma del campionato, capace di grandi prestazioni e grandi delusioni. Era temuta dagli azzurri, ma non più di tanto. Dopo il 7-1 alla Roma erano lo spauracchio del campionato, nono posto in classifica, assieme al Torino, con 31 punti, frutto di 7 vittorie, 10 pareggi e 5 sconfitte, il Napoli invece è secondo in campionato a quota 51 con 16 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Il Napoli era venuto a Firenze per vincere, ma solo gli errori degli attaccanti e il portiere Lafont, autore di interventi miracolosi, hanno impedito il successo del Napoli, che sarebbe stato meritato. Da parte Fiorentina solo un tiro di Veretout che Meret para con sicurezza. 

Doveva essere la vendetta per la partita persa lo scorso anno per 3-0 che davvero costò lo scudetto al Napoli, ma non è stato così, il Napoli, anche stavolta, ha lasciato sul terreno del Franche le ultime speranze (seppure ce n’erano ancora) di avvicinare gli juventini. Lo 0-0 del Franchi premia fin troppo la Fiorentina, autrice nel primo tempo di una prova fisicamente al top, anche se inconcludente, pagata poi nel secondo tempo con un crollo fisico nell’ultimo quarto d’ora, ma, purtroppo, punisce la squadra azzurra, che ha sì avuto sei occasioni chiarissime, ma evidenzia anche la scarsa incisività di Insigne, Mertens e Milik. Non si possono sbagliare occasioni così eclatanti.

Sinceramente Pioli ha il merito di far giocare bene le proprie squadre, vedi Lazio, ma non riesce mai a portarle in posizioni di classifica che contano.

Veniamo alla sagra degli errori: 

-comincia Insigne, che a porta vuota fallisce clamorosamente la rete che sembrava fatta.

-prosegue Mertens che sottoporta si vede parare il tiro da Lafont: bravura del portiere o sbaglio di Mertens? Bastava metterla rasoterra e Lafont non avrebbe potuto parare il tiro ravvicinato. 

La fisicità della Fiorentina ha avuto il sopravvento, a tratti, ma questo pressare veloce ha stancato non poco gli uomini di Pioli nel secondo tempo e nell’ultimo quarto d’ora non ne avevano più. Da parte sua il Napoli con i due piccoletti la davanti ha costruito molte occasioni per vincere la partita, ma Lafont si è superato e fa il fenomeno ancora su Mertens sottoporta, meno di 5 mt e poi su Zielinsky 

Alla fine gli infortuni di Mirallas e Pezzella hanno fatto vivere un finale da patema d’animo ai viola che si salvano due volte su Milik, in una di queste bastava solo spingere dentro il cross di Callejon, ma non ci è arrivato per un soffio. E’ la terza trasferta consecutiva che il Napoli non segna, ma In compenso sono sei partite che la difesa non subisce gol a partire da Dicembre. 

FIORENTINA-NAPOLI 0-0
FIORENTINA (4-3-3):
 Lafont 8; Ceccherini 6, Pezzella 6, Hancko 6 (12' st Vitor Hugo 6), Biraghi 6; Dabo 6, Edimilson 6, Veretout 7; Chiesa 7, Muriel 5, Gerson 6 (24' st Mirallas sv (35' st Simeone sv)).

A DISPOSIZIONE.: Terracciano, Brancolini, Laurini, Norgaard, Pjaca, Graiciar.

ALLENATORE: Pioli 6,5.

NAPOLI (4-4-2): Meret 7; Hysaj 7, Maksimovic 7, Koulibaly 7,5, Mario Rui sv (6' Ghoulam 6); Callejon 6, Allan 6,5, Fabian 6, Zielinski 6; Insigne 6, Mertens 6 (17' st Milik 5).

A DISPOSIZIONE.: Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Ghoulam, Luperto, Diawara, Ounas, Verdi. ALLENATORE: Ancelotti 7.

ARBITRO: Calvarese 6
AMMONITI: Dabo, Veretout (F); Callejon, Zielinski, Ghoulam, Maksimovic (N)