GRUPPO NAPOLI FAN CLUB SCAFATI, IL PUNTO A RUOTA LIBERA SUL CAMPIONATO ITALIANO E INGLESE DELL'AMMINISTRATRICE DEL GRUPPO, AVV. EMILIA DI PALMA

letto 95 volte
1-mertens2.jpg

Come ogni anno, di questi tempi, a fine campionato, la Roma vince contro la Juve, risultato piuttosto scontato e biscottato.
Lo scorso anno il Napoli è stata la squadra che ha fatto il gioco più bello in assoluto e solo una "cinica" Juve, a buon intenditor poche parole, è riuscita a strapparci lo scudetto. 

Nella seconda parte di questo campionato la squadra che sta esprimendo il miglior gioco è l'Atalanta, mentre piuttosto mediocre è il gioco delle milanesi e delle romane. 

Quella del Napoli è stata una stagione fallimentare? Come già detto più volte, abbiamo conseguito nella sostanza gli stessi risultati dello scorso anno, solo nella forma il campionato è stato diverso, molto diverso. Ma comunque, per me, chi ha fallito miseramente è il calcio italiano, e tutti ne hanno preso consapevolezza, nei giorni scorsi, guardando le semifinali di Champion League ed Europa League. 

Credo che il calcio inglese sia nettamente superiore, non solo per una questione di soldi messi in campo, quanto piuttosto per la concezione stessa che gli inglesi hanno del calcio. Nella Premiere League anche l'ultima in classifica gioca e lotta per vincere, facendo del calcio spettacolo un must, qualcosa di ordinario anzi di doveroso, senza chiudersi in difesa con il catenaccio, per strappare un punticino, come fanno la maggior parte delle italiane, Juve compresa.

Quando l'intero sistema, i media e tutta la corte di Dio, riconosceranno che il cinismo dei 3 punti conquistati in ogni modo, anche giocando male, anche conquistati solo con un rigore, o con l'unico tiro in porta a seguito di calcio piazzato, non bastano, allora forse assisteremo ad una rivoluzione e potremo anche in Italia godere del bel calcio.

Per ora, anche ai vincitori toccherà vedere in tv le finali delle massime competizioni e togliersi quelle maschere spocchiose perchè tanto nessuno ci ha creduto alla loro presunta contentezza per la vittoria dell'ennesimo scudetto, perchè la verità è che sanno di aver fallito, solo che è vietato ammetterlo. 

Per quello che ci riguarda bisognerà fare qualche intervento sul mercato sicuramente, un terzino, un centrocampista e un forte attaccante, mandare altrove Verdi, Ounas, Luperto, Diawara, tenere Amin, e cercare di trattenere gli altri campioni.

Se proprio qualcuno volesse o dovesse andare via, non Koulibaly perchè lui è il nostro vero top player e per me è incedibile, che vada pure ma il ritorno in milioni di euro dovrà essere sostanzioso.

Per il resto, sempre forza Napoli ovunque e comunque.