SVANISCE IL SOGNO PROMOZIONE: BELLIZZI SI ARRENDE IN GARA 3. ISCHIA PALLAVOLO SI IMPONE AL TIE BREAK E CONQUISTA LA FINALE

letto 178 volte
1-img-9573-7505-.jpg

Si interrompe bruscamente il sogno promozione per il Volley Bellizzi. Nella decisiva gara 3 della semifinale Play-Off del campionato di Serie D, le gialloblu si arrendono al tie-break contro Ischia Pallavolo. Al “PalaBerlinguer”, la compagine ischitana bissa il successo ottenuto in gara 2 e si regala l’accesso alla finale di post-season. Boninfante e compagne sono costrette così a dire addio alle speranze di promozione. La sconfitta arriva al termine di una partita equilibrata e decisa soltanto al quinto set.

LA CRONACA

L’inizio di gara è incoraggiante per le padrone di casa. Dopo il pesante 3-0 subito ad Ischia, Vairo e compagne dimostrano sin da subito di aver eliminato le scorie della sconfitta. La grande precisione in ricezione delle padrone di casa, permette di trovare soluzioni offensive pulite e vincenti. Ischia conferma, tuttavia, di essere avversario ostico e difficile da superare. Il set si mantiene in sostanziale equilibrio, con Bellizzi a gestire un piccolo vantaggio. Nella fase finale del parziale, arriva l’accelerata delle gialloblu, che chiudono 25-19 e si portano avanti 1-0.

L’avvio positivo dà la carica a Bellizzi per partire bene anche nel secondo set. Pinto è perfetta nel tenere calde tutte le bocche da fuoco gialloblu, con una varietà di attacchi che mette in difficoltà Ischia. Pur senza trovare mai uno strappo netto, le padrone di casa conducono il set per larghi tratti. A metà frazione, però, arriva la reazione veemente delle viaggianti. Guidata dalla solita Impagliazzo (17), la compagine isolana infila un pesante break di 3-9 e ribalta le sorti del set (19-21). Bellizzi accusa il colpo e non trova la forza per reagire. Il 21-25 finale ristabilisce la parità nel conto-set.

Nel terzo set Bellizzi ritrova subito la spinta propulsiva che gli permette di condurre il gioco. Nonostante percentuali non altissime in fase di ricezione, le padrone di casa trovano una precisione chirurgica in attacco. La frazione è praticamente senza storia, con Ischia incapace di mettere sul parquet quanto visto nella seconda metà del set precedente. Con il netto punteggio di 25-14, le gialloblu si portano nuovamente avanti 2-1.

Le squadre arrivano così al quarto set, con la squadra di coach Meneghetti che si gioca la chance di chiudere la contesa. Dopo un inizio di frazione molto equilibrato e giocato punto a punto (7-8), Bellizzi crolla di schianto e concede un parziale di 1-8 ad Ischia. Una mazzata che taglia le gambe alle padrone di casa, che non trovano più l’energia per risalire la china. Così come accaduto nel set precedente, ma a parti inverse, il periodo si rivela senza storia. Ischia si impone 13-25 e rimanda tutto al tie-break.

Dopo un’ora e mezza giocata a ritmi sostenuti, le due squadre danno fondo a tutte le proprie energie per trovare la vittoria che mette in palio la finale. Bellizzi ha il demerito di commettere troppi errori, concedendo punti gratuiti ad Ischia. Le ospiti trovano nel servizio un’arma micidiale, in grado di tracciare un solco importante tra sé e le avversarie. Il punteggio si dilata in maniera incontrollata, con la partita che sfugge di mano a Bellizzi. Il 7-15 finale fa esplodere la gioia in casa ischitana e pone fine ai sogni di gloria gialloblu.

Si conclude così, con un pizzico di amaro in bocca, una stagione comunque positiva per Bellizzi. La squadra di coach Meneghetti mette in archivio un’annata da incorniciare, vissuta da matricola terribile e protagonista assoluta del campionato di Serie D. 

IL TABELLINO

Volley Bellizzi – Ischia Pallavolo   2-3  (25-19, 21-25, 25-14, 13-25, 7-15) 

Volley Bellizzi

Memoli A. 7, Pascale A. 14, Ciaparrone (L), De Martino (L), Parisi, Pascale G., Boninfante (C), Verderame 12, Memoli F. 14, Vairo 13, Pinto 1, Sessa.            

Coach: Sergio Meneghetti. 

Ischia Pallavolo

Schiano (L), Monti, Stognaiuolo, Impagliazzo 17, Pisani (L), Trani, Ferrandini, Patalano (C) 3, Lombardi 9, Buono, Mattera 13, Gamba 8, Ielasi, Scotto 5.          
Coach: Simone Ferrandino.