LECCE-NAPOLI 1-4: UN NAPOLI CONSAPEVOLE DELLA SUA FORZA STRONCA IL LECCE CON 2 RETI DELL’ICARDI NAPOLETANO

GLI AZZURRI PASSANO AL VIA DEL MARE CON LE RETI DI LLORENTE (2), INSIGNE E RUIZ, INUTILE IL RIGORE DI MANCOSU
letto 177 volte
insigne-e-llorente.jpg

Un Napoli straripante e consapevole della sua forza sconfigge il Lecce a domicilio. 2 reti dell’Icardi napoletanoLlorenteInsigne  e Ruiz per gli azzurri, mentre è di Mancosu il rigore che ha riaperto momentanemente la partita.

Eppure il Lecce veniva dalla vittoria sul Torino per 2-1, in trasferta. Forse i salentini credevano in un Napoli stanco per la bella vittoria sul Liverpool, ma il Napoli fa ampio turnover rispetto al 2-1 della partita con il Liverpool. 

Ancelotti lascia in panchina Meret, Mario Rui, Di Lorenzo, Callejon, Mertens e Lozano e al loro posto schiera rispettivamente Ospina, Ghoulam, Malcuit, Insigne, Milik e Llorente. Un turnover ampio che spesso in passato ci ha procurato molti dispiaceri, ma Ancelotti dimostra di avere sostituti all’altezza dei titolari. Il giovane Elmas ad esempio, un acquisto indovinatissimo, come indovinatissimo è stato l’acquisto di Llorente. 

Primo tempo col Napoli che fa la partita, costringe il Lecce nella sua area, ma nei primi 20’ i portieri si guardano la partita e le difese sono molto attente.

Al 23' Insigne entra in area da sinistra, punta Rispoli, rientra sul destro e fa partire un tiro sul primo palo che Gabriel smanaccia in angolo.

Al 24' Ancora Gabriel, che da un angolo tirato da da Ghoulam, dice di no a un colpo di testa ben indirizzato dell’Icardi napoletano Llorente.

Al 28' Il Napoli va in gol: una conclusione di Milik viene deviato a centro area. Il primo a fiondarsi sul pallone è Llorente che da due passi con un tocco preciso batte Gabriel.

Al 32' debole tiro di Milik bloccato da Gabriel.

Al 35' fallo di mano di Tachtsidis su cross in area di Insigne, l'arbitro dopo aver guardato il Var dà il calcio di rigore. Si porta sul dischetto Insigne che tira, ma Gabriel prima del tiro si muove fintando Insigne che sbaglia. L’arbitro fa ripetere e lo ammonisce. Stavolta Insigne con un tiro a mezza altezza, segna la rete del 2-0. 

Finisce il primo tempo con il Napoli in netto vantaggio e con un possesso palla che vede il Napoli al 67% e il Lecce al 33%.

Inizia il secondo tempo col Napoli che mantiene il pallino del gioco: il Lecce non ci sta e reagisce e così al 51', una punizione di Falco per Lucioni, che stacca benissimo di testa, Ospina immobile, ma la palla sfiora la parte alta della traversa.

Due minuti dopo arriva però il 3-0 del Napoli con un bellissimo tiro da fuori area di Fabian Ruiz che si infila imparabilmente alla destra di Gabriel. Lecce 0 – Napoli 3. 

Al 57' il Lecce segna l’1-3: Ospina, subito dopo aver compiuto una bellissima parata su tiro di Majer, esce incautamente e inutilmente sui piedi di Farias provocando un calcio di rigore che Mancosu realizza. 

All'82' Ghoulam mette un assist in mezzo all'area per Insigne che conclude a rete, Gabriel respinge ma sul pallone si avventa Llorente che segna la sua doppietta personale: 1-4. 

All’84’ Ospina devia sul palo una conclusione da centro area di Tabanelli. 

Al 91' Gabriel respinge un tiro di Lozano. 

Al 93' grossa occasione per Lapadula che conclude malamente a lato da buona posizione.  

Finisce così la partita con la vittoria di un Napoli sicuro e padrone del campo, che ridimensiona il Lecce, forse, ringalluzzito dalla vittoria sul Torino. 

Che dire del Napoli? Ancelotti col turnover ha dimostrato che il Napoli ha acquisito la mentalità vincente che gli permette di affrontare tutte le squadre col piglio della grande squadra. Ancelotti mette a tacere anche quei pseudo tifosi che protestano contro ADL, parlando di una campagna acquisti monca del centravanti che segna gol a grappoli. Mette a tacere quei falsi opinionisti che sparlano di ADL per motivi occulti. Mette a tacere quei giornalisti che criticano ADL ad ogni occasioni senza motivo, forse solo perché non hanno ottenuto da lui qualcosa.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel 6,5; Rispoli 6 (70' Benzar 6), Lucioni 6,5, Rossettini 6, Calderoni 6; Majer, Tachtsidis 6 (46' Petriccione 6,5), Tabanelli 7; Mancosu 7; Falco 6.5 (65' Lapadula 6), Farias 6,5.

ALLENATORELiverani 6

NAPOLI (4-4-2): Ospina 6; Malcuit 6, Maksimovic 7, Koulibaly7,5, Ghoulam 7; Fabian Ruiz 7,5, Elmas 6,5 (dal 74' Callejon 6,5), Zielinski 6, Insigne 7; Milik 6,5(73' Lozano 6,5), Llorente 8 (87' Luperto 6).

ALLENATORE:Ancelotti 8

ARBITRO: Marco Piccinini di Forlì 7

MARCATORI: 28' Llorente (N), 39' rig. Insigne (N), 52' Fabian Ruiz (N), 61' rig. Mancosu (L), 82' Llorente (N)

AMMONITI: 21' p.t. Ghoulam (N), 37' p.t. Tachtsidis (L), 38' p.t. Gabriel (L), 46' p.t. Elmas (N), 3' s.t. Tabanelli (L), 8' s.t. F. Ruiz (N) 

  CLASSIFICA

Squadra

PT

Squadra

PT

Inter

12

Brescia

6

Juve

10

Milan

6

Napoli

9

Verona

4

Roma

8

Genoa

4

Lazio

7

Parma

3

Atalanta

7

Udinese

3

Bologna

7

Spal

3

Sassuolo

6

Lecce

3

Cagliari

6

Sampdoria

3

Torino

6

Fiorentina

2