ALTRO DERBY PER LA GIVOVA LADIES, SABATO SFIDA CONTRO IL BASKET STABIA

letto 109 volte
maril-sapienza-13382-.jpg

La determinazione di Marilù Sapienza: "Lavoriamo costantemente per arrivare ben preparate ad una sfida da non sottovalutare". 

Archiviata la prima giornata di campionato, vinta contro Salerno Basket '92, per le Givova Ladies è subito testa alla prossima sfida contro il Basket Stabia, che si terrà Sabato 19 ottobre, alle ore 18 a Boscoreale. Sarà il primo match fuori casa per le ragazze di Coach Ottaviano che proveranno a replicare la prestazione di sabato scorso. Il Basket Stabia è senza dubbio un'altra squadra composta da ragazze tecnicamente di ottimo livello. Il faro del team è, sicuramente, Raffaella Potolicchio, bravissima nell'1vs1 e soprattutto nel sapersi costruire tiri anche dalla lunga distanza, nei quali ha percentuali impressionanti. Non da meno la "piccola" Luisa Inverno, che mantiene sempre i ritmi altissimi e riesce anche lei a trovare il fondo della retina con continuità. Ci sarà, inoltre, il nuovo innesto, Syria Germano, ottima giocatrice per la serie B, e molto vicina alla casacca neroarancio durante l'ultima sessione di mercato. A coordinare un'ottima rosa è Coach Davide Pischedda, capace di far giocare la propria squadra con ordine anche se ad altissimi ritmi per 40'. 

Dal canto suo la Givova Ladies riparte da una buona prestazione di sabato scorso contro Salerno Basket '92, durante la quale sono state diverse le atlete che hanno concluso con numeri personali importanti. Tra queste, c'è sicuramente Marilù Sapienza, alla quale abbiamo posto due domande in vista del match di sabato 19 ottobre contro il Basket Stabia. 

- Marilù Sapienza, un esordio da incorniciare: 16 punti, di cui ben 12/12 da tiro libero, che hanno contribuito alla vittoria finale. Come ti è sembrato questo primo match, anche in considerazione dei nuovi innesti?

"Sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrate tutte ad Agosto, ho subito creduto in noi. Sono contenta di questa squadra. Siamo determinate, abbiamo tanta voglia di fare e dimostrare, e siamo un gruppo unito, sia all’interno che fuori del campo. C’è serenità, si lavora con costanza e dedizione e questo è ben emerso all’esordio, anche se inevitabilmente eravamo tutte molto tese, come è normale che sia. Ci siamo rinforzate, grazie anche ai nuovi acquisti che sicuramente ci hanno dato quel qualcosa che è mancato l’anno scorso e di cui ne avevamo certamente bisogno. Insomma che dire: abbiamo tanto ancora da dimostrare, ma l’importante è credere nell’obiettivo e continuare a lavorare ogni giorno per cercar di migliorarci, dando sempre il massimo". 

- La prossima gara sarà fuori casa contro Castellammare. Come la affronterete per replicare il risultato di sabato scorso?

"Rotto il ghiaccio dell’esordio, anche in modo molto positivo, le motivazioni aumentano, l’autostima del gruppo allo stesso modo, e quindi le basi per affrontare il secondo match sono sicuramente migliori. Sono sempre stata dell’opinione, però, che non bisogna mai accontentarsi, ma continuare a lavorare, e prepararsi al meglio insieme al nostro coach, e grazie al contributo di tutto lo staff. Castellammare è una buona squadra, ci sono elementi forti, ed è giusto che arriviamo ben preparate alla sfida e pronte a scendere in campo".