SCAFATESE - PALMESE 3-1, CON I NUOVI INNESTI LA SCAFATESE MARCIA A PIENO RITMO

letto 107 volte
13-cesarano.jpg

È una Scafatese ammazzagrandi! Dopo la Polisportiva Santa Maria cade al "Comunale 28 Settembre" anche la Palmese che, battuta per 3-1, cede la testa della classifica proprio alla squadra giallorossa.

Partita ricca di storia e tradizione al "28 Settembre" che viene salutata subito dal botta e risposta delle tifoserie; Sanchez vuole riportare ai rossoneri una vittoria che, a Scafati, manca addirittura del 2001, l'anno di Astarita e dello scudetto; Nastri risponde con il 4-3-1-2 con Siciliano trequartista a sostegno delle due punte Evacuo e Cherillo. Dopo un inizio di gara di studio il match esplode al minuto numero 19: Evacuo viene strattonato in area e il direttore di gara decreta il primo calcio di rigore in favore della Scafatese nell'arco dell'intera stagione; dal dischetto lo stesso Evacuo, di destro, confeziona la rete dell'1-0, la sua quarta consecutiva con la maglia del canarino.

La partita si trasforma in uno spettacolo calcistico dai ritmi altissimi: al 29' punizione di Siciliano che regala alla tribuna l'illusione ottica del gol, al 32' colpo di testa alto di Esposito, mentre al 37' è l'estremo difensore canarino Sorrentino a compiere un vero miracolo sulla conclusione di Prevete, mentre il solito Mascolo prova a imperversare dalla destra.

Gli ospiti rientrano in campo con il piglio della grande che vuole a tutti i costi portarsi a casa i tre punti e iniziano pressando altissimo, ma al 51' è la Scafatese a raddoppiare: Lopetrone scrive calcio da manuale e conquista una punizione in zona Siciliano che il numero 10 calcia con il solito modus operandi da cecchino e, complice anche una deviazione della barriera, firma il 2-0 e il decimo centro stagionale. Gli uomini di Sanchez non alzano però bandiera bianca e continuano a produrre calcio sfiorando prima il gol con Ciccone al 57' e trovando invece la rete con Mascolo tre minuti più tardi, con il numero 10 rossonero che corregge in rete in tap-in dopo un palo colpito e si conferma bestia nera della Scafatese, dopo la doppietta dell'andata.
È il momento migliore della compagine ospite, ma rispetto alle ultime uscite Nastri può giocarsi degli assi in più, recuperati direttamente dall'infermeria, come Carotenuto e Malafronte, che subentrano a Lopetrone ed Evacuo. Proprio sull'asse dei nuovi entrati arriva la rete che manda in visibilio il "28 Settembre", esploso come ai tempi della Serie C, e spezza le gambe alla Palmese: è deliziosa la palla di Carotenuto per l'Ariete canarino che, di testa, beffa Santangelo.

Si conferma il momento positivo, soprattutto casalingo, della Scafatese, vera e propria ammazzagrandi del campionato. La squadra di Nastri si gode i tre punti e proverà a concentrarsi subito per la sfida di Cervinara, mettendo nel mirino sempre l'obiettivo play off.

Nel postpartita Salvatore Nastri analizza la sfida dei suoi: "Partita importante, interpretata bene e che siamo riusciti a vincere. Abbiamo avuto un buon approccio poi sono usciti fuori loro, siamo stati anche un po' fortunati nel trovare il secondo gol su punizione ma quel che è importante è che abbiamo dato una buona prova di forza".

Contentissimo il presidente Cesarano: "Non voglio entrare nel tecnico ma voglio parlare del contorno: la Scafatese ha fatto tre gol, più della Palmese, ed è una squadra felice, che ha giocato in uno stadio felice di una città felice. Oggi è questo quello che conta. Scafati sta tornando ad amare la Scafatese e la grande caccia al biglietto di questi giorni lo dimostra".

SCAFATESE: Sorrentino, Sannino 00, Lauro 01, Lopetrone (67' Carotenuto), Iovinella, Rinaldi, Bennasib 01, Manzo (78' Giannattasio), Evacuo (69' Malafronte), Siciliano (89' Avino), Cherillo (62' Signore)..
A disposizione: Gudagno 01, Tartaglione 02, Signore, De Falco 01, Di Lillo 01, Avino, Malafronte, Giannattasio, Carotenuto.
All: Nastri.

PALMESE: Santangelo 01, Cozzolino, Cioffi, Olivieri, Romano, Petrarca, Ciccone (73' Russo), Prevete 02, Esposito Domenico 01 (66' Medina 01), Mascolo, Aracri.
A disposizione: Cibelli 00, Perrella, Esposito Antonio 02, Palumbo, Cardone 01, Medina 01, Russo, Busce 01, Vilardi 01.
All: Sanchez

RETI: 19' Evacuo (rig.), 51' Siciliano, 60' Mascolo, 84' Malafronte

ARBITRO: Vittorio Emanuele Teghille di Collegno
Assistenti: Gianmaria Edoardo Poto di Battipaglia e Davide Eliso di Castellammare di Stabia
Note: Ammoniti: Petrarca (P), Iovinella (S), Evacuo (S), Russo (P). Calci d'angolo 2-10