NAPOLI-GENOA 6-0, DILAGA IL NAPOLI SU UN GENOA PRETENZIOSO MA POCO INCISIVO CONTRO LA DIFESA AZZURRA TRA CUI BRILLA KOULIBALY

letto 175 volte
hirving-lozano.jpg

Allo Stadio San Paolo, la 2ª giornata di Serie A 2020/21. Il Napoli disintegra il Genoa con una vittoria dal risultato tennistico: Gli azzurri trionfano 6-0 al San Paolo grazie alla doppietta di Lozano e alle reti di Mertens, Elmas, Politano e Zielinski.

Una prestazione più che convincente della squadra di Gattuso che conquista la seconda vittoria in due partite di campionato.

Il risultato tennistico di un set a zero ricorda quello del 2011, quando un doppio Cavani, Hamsik, uno scatenato Pandev (oggi dall’altra parte), e due gol di Gargano e Zuniga, schiantarono la squadra di Malesani con un 6-1 che costò il posto a Malesani.

Il Genoa ha resistito solo un tempo, poi il crollo nel secondo tempo sotto i costanti attacchi degli avanti napoletani. Eppure, il Napoli aveva perso Insigne al 20’ per un infortunio muscolare. Ciò nonostante chi lo ha sostituito, Elmas, ha mostrato di avere i numeri per affermarsi come un campione assoluto. Un giovane su cui contare per il futuro. Gattuso ha giocato con il 4-2-3-1, ma nel primo tempo stava per cambiare in 4-3-3, ma alla fine il gol di Zielinsky ha rimesso tutto a posto e il 4-2-3-1 si è rivelato la carta vincente. Osimhen non ha segnato, ma con lui in campo si creano spazi di cui beneficiano gli altri attaccanti.

In difesa poi ha giganteggiato il solito Koulibaly, che Gattuso non vorrebbe andasse via, e noi siamo d’accordo, ma se proprio dovesse andare via, non meno di 100 milioni di euro. Li vale veramente tutti. Ma l’allenatore del Napoli analizza il 6-0 al Genoa con grande lucidità: "Risultato bugiardo perché a tratti ci è mancato equilibrio e abbiamo rischiato di prendere gol. Koulibaly? Spero resti

LA CRONACA

Al 5′ Napoli pericoloso: Mertens crossa dalla destra, Osimhen stacca di testa ma manda alto. E’ il biglietto da visita degli azzurri.

Al 6′ Ancora il nigeriano in percussione entra in area, calcia di destro da posizione defilata. Marchetti blocca in sicurezza.

Al 10′ Gli azzurri passano in vantaggio. Mertens entra in area dalla sinistra, taglia l’area con un lancio morbidissimo per Lozano che si inserisce e col piattone batte Marchetti.

Al 17′ Gran giocata di Pjaca in area di rigore. Lerager si trova il pallone sul dischetto del rigore, ma col sinistro cicca clamorosamente. Sarà l’unica azione del Genoa nel primo tempo.

Al 18′ Gli azzurri partono in contropiede con Osimhen. Il nigeriano serve Mertens che mette Lozano a tu per tu con Marchetti. Il messicano tira ma la palla esce di poco a lato.

Al 20′ Insigne è costretto a lasciare il campo per il problema muscolare al flessore sinistro. Al suo posto entra Elmas.

Al 28′ Ancora Osimhen: L’attaccante del Napoli stacca ancora in area di rigore, ma manda nuovamente alto.

45’+2 FINE PRIMO TEMPO 

Al 46′ Gattuso sostituisce Manolas con Maksimovic (si trova meglio con Koulibaly)

Sempre al 46′ ilraddoppio immediato degli azzurri. Azione travolgente di Zielinski sulla destra che serve Elmas. Il macedone la mette dentro per Osimhen che di tacco la ridà a Zielinski che supera un avversario e insacca alle spalle di Marchetti. E’ il Zielinsky che vorremmo sempre vedere.

Al 51′ Fraseggio azzurro che porta Elmas al tiro dal limite dell’area. Il destro viene bloccato a terra dal portiere genoano.

Al 53′ Marchetti ancora protagonista con una bella parata su un tiro a giro da fuori di Lozano.

Al 54′ Escono Pellegrini e Zajc per il Genoa, entrano Ghiglione e Pandev.

Al 57′ Gli azzurri calano il tris. Errore in uscita del Genoa. Palla recuperata da Zielinski che serve Mertens. Il belga ha tutto il tempo per mirare e calciare da fuori area e mettere il pallone alle spalle di Marchetti.

Al 64′ Entra Behrami, altro ex del Napoli, al posto di Badelj.

Al 65′ Pandev serve Mertens con uno sciagurato retropassaggio. Il belga serve nello spazio Lozano che non sbaglia e sigla la sua prima doppietta italiana.

Al 66′ Escono Lozano e Mertens, entrano Lobotka e Politano.

Al 69′ Gli azzurri non si fermano più. Koulibaly lancia sulla fascia Hysaj, l’albanese serve Elmas che con una sterzata in area si libera dell’avversario e col destro segna il 5-0. A proposito di Hysaj, Gattuso vuole tenerlo, e siamo d’accordo perché è un terzino di pieno affidamento.

Al 72′ Il Napoli chiude il set con Politano che dalla destra si rende protagonista di una bellissima serpentina, prima di sparare un sinistro nell’angolino lontano e segnare.

Il resto della partita non fa storia, il Naapoli non infierisce e mantiene il 6-0.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-2-3-1) Meret 6,5; Di Lorenzo 6,5, Koulibaly 7,5, Manolas 6,5 (Maksimovic 6), Hysaj 7; Ruiz 7, Zielinski 7,5 (Ghoulam 6); Lozano 7,5 (Politano 6,5), Mertens 8 (Lobotka 6), Insigne 6 (Elmas 7); Osimhen 7

ALLENATORE: Gattuso 7,5

GENOA (3-5-2) Marchetti 5; Goldaniga 5, Masiello 5, Biraschi 4,5; Zappacosta 5, Lerager 5 (Radovanovic 5), Badelj 4,5 (Behrami 5), Zajc 5 (Pandev 4), Pellegrini 4,5 (Ghiglione 5); Destro 4, Pjaca 5

ALLENATORE: Maran 4

ARBITRO: Sacchi  di Macerata 6

MARCATORI: 10′ Lozano (N), 46′ Zielinski (N), 57′ Mertens (N), 65′ Lozano (N), 69′ Elmas (N), 72′ Politano (N)

AMMONITI: Destro (G), Masiello (G), Osimhen (N)