JUVENTUS – NAPOLI 2-1, PIU’ JUVE CHE NAPOLI, RISULTATO GIUSTO. PER ORA JUVE IN ZONA CHAMPION, MA GLI AZZURRI NON SI ARRENDONO

letto 208 volte
1-gattuso-1.jpg

Finalmente si gioca Juventus-Napoli, ma con un piccolo dubbio legato all’emergenza Covid-19 tra le fila non colorate. Come si sa, quando i calciatori hanno giocato in Nazionale, Bonucci e Bernardeschi sono risultati positivi, ma la partita dovrebbe essere comunque disputata stasera all'Allianz Stadium.

Una gara che finora si è giocata più che altro nelle aule dei tribunali, diventando un precedente da emulare per tutte le altre società.

Il pareggio nel derby ha fatto crollare ulteriormente le speranze di una rimonta scudetto: ora l'obiettivo primario della Juventus diventa un posto in zona Champions, che a termini di classifica è tutt'altro che al sicuro. 

La Juve quindi è chiamata a uscire dalla crisi contro una delle squadre più in forma del campionato, oltre che un'acerrima rivale. La linea difensiva è composta da Danilo, De Ligt, Chiellini e Alex Sandro a protezione di Szczesny. Gli interni di centrocampo saranno Bentancur e Rabiot, con Cuadrado e Chiesa sulle corsie e la coppia Morata-Ronaldo in attacco.

Per il Napoli l’obiettivo è centrare la quinta vittoria consecutiva in casa di una Juve non al top. Vittoria che le permetterebbe di entrare nella zona Champion. Tra i pali ci sarà il rientrante Ospina, protetto da Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly (rientrante dopo il turno di squalifica) e Hysaj. In mediana agiranno Fabian Ruie l'acciaccato Demme, con Lozano, Zielinski e Insigne a supporto dell'unica punta Mertens.

LA PARTITA

-Partita veloce e cattiva. La juve vuole vincere e gioca ogni palla con cattiveria.

-Al 10' occasione Napoli. Cross di Insigne che non viene raccolto da nessuno per poco, ma situazione difficile per la Juv

-Al 12' il gol della Juve di Ronaldo che raccoglie un cross di uno scatenato Chiesa e segna dal dischetto del rigore. Ma Chiesa cos'ha fatto....si è bevuto due difensori e ha crossato....facile per Ronaldo..

-La juve gioca meglio...il Napoli non lo vedo deciso, ma per poco Fabian Ruiz non segna al 16'...purtroppo tira alto da buona posizione...

-Napoli poco incisivo...La Juve controlla...

-Al 37' Tiro di Cuadrado parato da Meret

-Al 39’ tiro di Insigne parato da Buffon

-Al 40' tiro di Chiesa alle stelle

FINE PRIMO TEMPO JUVE 1 NAPOLI 0

Risultato giusto, Napoli sovrastato fisicamente e in velocità...Gli attaccanti non tirano mai in porta, solo in qualche occasione. Eppure il Napoli contro le grandi squadre ha sempre giocato da "grande", purtroppo contro la JUve sta subendo molto. 

SECONDO TEMPO

-Al 48' OCCASIONE NAPOLI. Grande assist di Insigne per Di Lorenzo: Buffon pronto sulla conclusione dell'esterno del Napoli, poi Demme dalla distanza non inquadra la porta

-Al 50' Cross dalla destra di Cuadrado per la testa di Chiesa, che conclude a lato

-Al 54' Ci prova Cuadrado con il destro, ma la conclusione non è precisa. Entrano nel Napoli Politano e Osimhen al posto di Lozano e Demme. Gattuso cerca di dare maggiore spinta offensiva alla squadra

-Al 54' Giallo per Alex Sandro per intervento falloso su Politano

-Al 56' Ci prova subito Osimhen con il destro: Alex Sandro devia in angolo

-Al 59' Grande azione di Insigne che conclude col sinistro, ma Buffon di piede si fa trovare pronto

-Al 69' Nella Juve dentro McKennie e Dybala al posto di Cuadrado e Morata

-Al 71' Occasione Napoli: conclusione di Fabian Ruiz, con Buffon che ancora una volta non si fa sorprendere

-Al 73' L'argentino Dybala con un sinistro a giro sul palo lontano sorprende Meret. Dybala non segnava in Serie A dallo scorso gennaio, in casa, contro l'Udinese

-Al 76' Doppio cambio nel Napoli: dentro Mario Rui ed Elmas per Hysaj e Mertens

-All’ 80' Nella Juve dentro Arthur al posto di Chiesa

-All’ 81' Ammonito Rrhamani per un fallo su Dybala

-All’ 85' Alex Sandro interviene in scivolata su Insigne, sfiorando l'autogol

-All’ 88' Rigore per il Napoli: fallo di Chiellini su Osimhen.  Sul dischetto va Insigne che spiazza Buffon. Primo gol per il fantasista del Napoli allo Stadium. Lorenzo Insigne ha messo a segno quattro gol in Serie A contro la Juventus; negli anni 2000, solo Marek Hamsik ha fatto meglio con la maglia nel Napoli (sei).

Abbiamo dato una mano a Pirlo a salvare la sua panchina. Comunque bisogna dire che il Napoli ha perso l’incontro nel primo tempo quando la Juve ha giocato con cattiveria e velocità contro gli azzurri timidi e lenti che perdevano qualsiasi duello, assaliti subito da uno o due giocatori juventini. La rete di Chiesa è frutto di una veloce e ubriacante serpentina che ha messo Ronaldo in condizione di segnare quasi dal dischetto. Forse il Napoli doveva avere più coraggio nell’affrontare questa partita con Osimhen e Mertens insieme. Lozano non si è visto e forse era da preferire Politano che negli ultimi tempi ha dato dimostrazione di saper pungere l’avversario. Ma tant’è, era scritto che dovevamo perdere questa partita. Diciamocelo pure, questa partita era già perduta 6 mesi fa. Noi siamo fiduciosi nella ripresa del Napoli, ma deve affrontare le gare come fece con la Roma. Gattuso per noi deve restare. E’ inutile fare i nomi di Sarri o Allegri o De Zerbi o Italiano. L’allenatore ce l’abbiamo in casa e facciamolo crescere. Questa battuta di arresto non deve minare la fiducia nell’allenatore.

TABELLINO JUVENTUS –NAPOLI 2-1

JUVENTUS (4-4-2): Buffon 7; Danilo 6.5, De Ligt 6, Chiellini 6, Alex Sandro 6; Cuadrado 7 (69′ McKennie 6), Bentancur 6, Rabiot 6, Chiesa 8 (80′ Arthur sv); Morata 6 (69′ Dybala 7), Ronaldo 7. 

ALLENATORE: Pirlo. 7 

A DISPOSIZIONE: Szczesny, Pinsoglio, Ramsey, Demiral, Di Pardo, Dragusin, Frabotta, Fagioli, Kulusevski 

NAPOLI (4-2-3-1): Meret 6; Di Lorenzo 7, Rrhamani 6, Koulibaly 5, Hysaj 5 (76′ Mario Rui 6); Fabian Ruiz 6 (89′ Petagna sv), Demme 6 (54′ Osimhen 6.5); Lozano 5 (54′ Politano 6), Zielinski 6, Insigne 6; Mertens 5 (76′ Elmas 5).

ALLENATORE: Gattuso. 6 

A DISPOSIZIONE: Contini, Bakayoko, Maksimovic, Manolas, Cioffi, Lobotka 

MARCATORI: 13' Cristiano Ronaldo (J), 73' Dybala (J), 90' rig. Insigne (N)

ARBITRO: Mariani
GUARDIALINEE: Tegoni e Bindoni
IV UOMO: Doveri

AL VAR: Di Paolo

AVAR: Peretti