NAPOLI–LEGIA VARSAVIA 3-0, UNA PARTITA STREGATA TUTTA D’ATTACCO, VINTA DAGLI AZZURRI NEL SECONDO TEMPO CON UN COLPO MAGICO DI INSIGNE E POI OSIMHEN E POLITANO

letto 171 volte
napoli-5.jpg

Il 3-0 sembra dica che sia stata una vittoria facile del Napoli, ma non è così. Sia il primo tempo che per metà secondo tempo è stato un festival delle occasioni da gol sbagliate, salvate dal portiere, dai difensori del Legia, dall’arbitro che ha negato due rigori sacrosanti, insomma, non si sono contate le occasioni del Napoli, contro un paio del Legia. Una partita tutta d’attacco che ha visto il Napoli sfiorare la rete in più di un'occasione con Mertens prima e Lozano poi.

Il Legia si difendeva ordinatamente e ha mantenuto inviolata la rete nel primo tempo grazie anche agli interventi di Miszta tra i pali.

Si doveva vincere contro la prima del girone con 6 punti, per avere ancora speranze di passare il turno. La vittoria è arrivata, poi si vedrà, ma il Napoli è in piena corsa per superare il turno.

Nella ripresa crescono di intensità gli azzurri: a complicare i piani l’infortunio di Manolas.

Quando ormai le speranze di segnare si affievolivano, ecco che un colpo del capitano, un tiro a volo dal limite, apre finalmente la porta del Legia. E’ stato proprio l’uomo più discusso del momento, con la testa al contratto da rinnovare, che infila un razzo nella porta polacca.

Subito dopo il raddoppio di Osimhen, subentrato nel secondo tempo ad un fumoso Lozano, che ancora una volta segna e fa segnare. Poco prima della rete, l’arbitro spagnolo gli aveva annullato una rete meravigliosa: un pallonetto che scavalcava il portiere e si infilava in rete. Peccato!

Infine, quando il Napoli ormai maramaldeggiava, ecco la rete di Politano in pieno recupero, al 95’..  

TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Meret, Di Lorenzo, Manolas (27' st Politano), Koulibaly, Juan Jesus; Anguissa (12' st Fabian), Demme, Elmas; Lozano (12' st Osimhen), Mertens (27' st Petagna), Insigne (36' st Rrahmani).

A DISPOSIZIONE: Idasiak, Ospina, Zanoli, Lobotka.

ALLENATORE: Spalletti.

LEGIA VARSAVIA (3-5-1-1): Miszta; Jedrzejczyk, Wieteska, Nawrocki; Johansson, Josué, André Martins (32' st Kharatin), Luquinhas (26' st Kastrati), Mladenovic; Rafael Lopes (14' st Slisz); Muci (26' st Emreli).

A DISPOSIZIONE: Tobiasz, Yuri Ribeiro, Celhaka, Skibicki, Rose, Kostorz. ALLENATORE: Michnjewicz.

ARBITRO: Del Cerro Grande (Spagna).

MARCATORI: 31' st Insigne (N), 35' st Osimhen (N), 50' st Politano (N)

NOTE: Ammoniti: Juan Jesus, Manolas (N); Johansson (L). Recupero: 5' st.